Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / potenza / Primo Piano
Il consigliere della Lega Pro e presidente della V. Francavilla Antonio Magrì: "Decidere il 25 agosto è un danno incalcolabile: danneggiate 60 squadre"TUTTOmercatoWEB.com
domenica 7 agosto 2022, 21:43Primo Piano
di Redazione 3 TuttoPotenza
per Tuttopotenza.com
fonte TuttoCalcioPuglia

Il consigliere della Lega Pro e presidente della V. Francavilla Antonio Magrì: "Decidere il 25 agosto...

In un'intervista rilasciata al Nuovo Quotidiano di Puglia, il presidente della Virtus Francavilla e consigliere della Lega Pro, Antonio Magrì, ha parlato del caos che ha travolto la Serie C con lo slittamento dei calendari in attesa del caso Campobasso: "Come governance di Lega Pro condividiamo quanto detto dal presidente Ghirelli - dice - siamo davvero amareggiati per questa situazione che si è venuta a creare. È giusto che il Campobasso faccia tutto ciò che ritiene opportuno per tutelarsi, ma mettere una Camera di Consiglio al 25 agosto, significa che danneggiare altre 60 squadre che si erano già organizzate, fatto i loro ritiri per iniziare sia la Coppa Italia il 21, sia il campionato il 28, oltre all'immagine di una Lega che in questi anni sta lavorando al massimo per cercare di accreditarsi presso gli sponsor e gli stakeholders interessati al nostro movimento. È un danno incalcolabile, ci muoveremo presso gli organi istituzionali per mettere fine a queste situazioni che si verificano puntualmente ogni anno".

E poi aggiunge: "Occorre definire tempi certi per la giustizia sportiva e soprattutto ordinaria - aggiunge Magrì - affinché i termini per l'inizio dei campionati venga rispettato e affinché non s'intacchi la regolarità delle competizioni. Siamo molto delusi che l'istanza della Figc di anticipare i tempi del Consiglio non sia stata accolta... Attendiamo la decisione per poi capire come andare avanti, ci sono problemi in essere che ricadranno su tutte le altre squadre. Ci auguriamo sia davvero l'ultima estate che accade qualcosa di questo tipo perché siamo veramente stanchi".