Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / potenza / Primo Piano
Serie A, Maria Sole Ferrieri Caputi primo arbitro donna...dirigerà Sassuolo-Salernitana
mercoledì 28 settembre 2022, 20:30Primo Piano
di Redazione 1 TuttoPotenza
per Tuttopotenza.com
fonte Sky Sport

Serie A, Maria Sole Ferrieri Caputi primo arbitro donna...dirigerà Sassuolo-Salernitana

Qui si fa la storia. Maria Sole Ferrieri Caputi sarà il primo arbitro donna in Serie A. La partita in questione, storica, sarà quella tra Sassuolo e Salernitana in programma al Mapei alle 15 di domenica 2 ottobre. Quasi centocinquanta le partite dirette in carriera partendo dalla Serie D (dati Transfermarkt). Aveva già arbitrato due volte una squadra di A, ma in Coppa Italia: il Cagliari contro il Cittadella nel dicembre del 2021 e, dunque, la Samp, nel primo turno della stagione attuale (ad agosto) contro la Reggina. Poco prima era arrivato l'esordio in Serie B: ottobre del 2021, Cittadella-Spal 0-0. Poi altre due gare dirette nella categoria (Modena-Frosinone e dunque Brescia-Perugia), entrambe nella stagione attuale. Non solo, Ferrieri Caputi è stata da poco inserita anche nel gruppo dei direttori di gara che saranno impegnati nel Mondiale Under 17 femminile in programma nel 2022 in India. 

Il primo fischio in A era solo questione di tempo. A luglio - dopo la conferenza stampa a Coverciano per presentare la formazione dei ruoli arbitrali in vista della stagione 2022-2023 - Maria Sole Ferrieri Caputi era stata inserita nell'organico come una dei cinque arbitri promossi nella CAN di A e di B. "Quello femminile è un movimento di 1.700 associate. E per la prima volta una donna fa il suo esordio in Serie A. Questo è un momento storico dopo oltre 110 anni – ha commentato il presidente dell'Aia, Alfredo Trentalange -. Qui non viene dato per privilegio quello che spetta per diritto. Questa persona si è guadagnata questo percorso e sono anche emozionato, per noi e per l'associazione. E' un momento di grande soddisfazione, non è retorica, è un successo di tutto un movimento fatto da 30mila persone".