Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / potenza / Primo Piano
Messina-Picerno è una partita che promette spettacolo
venerdì 23 febbraio 2024, 19:50Primo Piano
di Redazione
per Tuttopotenza.com
fonte sporticily.it

Messina-Picerno è una partita che promette spettacolo

Il Messina lavora per preparare la sfida con una delle sorprese di questa Serie C Girone C, ovvero il Picerno. I lucani, secondi in classifica, arrivano come i peloritani da una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca. Entrambe hanno grande voglia di rialzarsi, potendo contare su due organici esaltati dalle idee dei due tecnici: Giacomo Modica ed Emilio Longo. Andiamo quindi a scoprire quali sono le ultime novità in merito alle probabili formazioni di Messina-Picerno.

COME ARRIVA IL MESSINA

Ripartire dal primo tempo di Giugliano: questo l’obiettivo del Messina in vista della gara interna col Picerno. Al netto delle polemiche arbitrali, che hanno agitato il post-gara in Campania, i giallorossi sembravano poter avere la meglio dell’avversario per quanto mostrato nella prima frazione di gara. Il calo fisico e qualche distrazione di troppo arrivate nella ripresa hanno, invece, pregiudicato il risultato, tornando a -4 dai playoff. Nessun dramma però per i ragazzi di Giacomo Modica, che sono pienamente coscienti del loro valore e vogliono giocarsi le proprie chance contro la seconda in classifica.

Non ci sarà ancora Federico Pacciardi, alle prese con problemi alla schiena. Dubbi, invece, per Vincenzo Plescia, che ha dovuto fare i conti con un dolore alla caviglia. La botta sembra sia stata riassorbita, tanto che oggi lavorerà in gruppo. Ma la rifinitura chiarirà se potrà partire da titolare oppure a gara in corso. Infine, tornano dalle loro rispettive squalifiche Giuseppe Salvo e Nino Ragusa.

Così, davanti ad Ermanno Fumagalli, tornerà il giovane terzino messinese assieme a Marco Manetta, Daniel Dumbravanu e Lino Ortisi. A centrocampo tre giocatori si giocheranno due posti: Giulio Frisenna e Domenico Franco sembrano ad oggi in vantaggio su Marco Firenze. Sulla trequarti, il rientrante Ragusa si giocherà il posto con Marco Rosafio, (non brillantissimo contro il Giugliano). Completeranno il reparto Michele Emmausso e Marco Zunno, con Pierluca Luciani che scalpita alle spalle di Plescia.

COME ARRIVA IL PICERNO

Il Picerno vuole riscattarsi dopo la sconfitta contro il Benevento, che ha fatto perdere un’importante occasione ai rossoblù di accorciare sulla Juve Stabia. Lo stop segue il pari per 0-0 contro il Crotone, dando così un grattacapo alla squadra di Emilio Longo. La stagione è comunque ampiamente da ricordare, con un secondo posto momentaneo che permette ai tifosi lucani di sognare l’inimagginabile.

Assenti i lungodegenti Ruben Garcia e Pablo Vitali, è da valutare la presenza del capitano, Emmanuele Esposito, che non è stato convocato per la sfida contro i campani nell’ultimo turno, anche di Rodrigo De Ciancio. Il modulo usato rimarrà comunque il 4-2-3-1, speculare a quello scelto dal Messina negli ultimi mesi.

In porta si dovrebbe dare continuità a Davide Merelli, anche se Elia Summa spera di avere ancora qualche chance da qui a fine campionato. La difesa dovrebbe subire una sostanziale modifica, con i rientri sugli esterni di Alessandro Albertini e Walter Guerra, mentre Matteo Gilli sarà affiancato da uno tra Alessandro Allegretto e Andrea Cadili. A centrocampo si va verso la conferma di Francesco Pitarresi e Andrea Gallo. Davanti, la batteria di trequartisti formata da Tommaso Ceccarelli, Pasquale Maiorino e Giuseppe D’Agostino avrà il compito di supportare Jacopo Murano, capocannoniere del Girone C con 17 reti.

MESSINA-PICERNO, LE PROBABILI FORMAZIONI

Alla luce di quanto scritto, andiamo a vedere le probabili formazioni di Messina-Picerno, partita valevole per la 28a giornata di Serie C Girone C.

Messina (4-2-3-1): Fumagalli; Salvo, Manetta, Dumbravanu, Ortisi; Frisenna, Firenze; Rosafio, Emmausso, Zunno; Plescia. Allenatore: Modica.

Picerno (4-2-3-1): Merelli; Albertini, Gilli, Allegretto, Guerra; Pitarresi, Gallo; Ceccarelli, Maiorino, D’Agostino; Murano. Allenatore: Longo.