Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Roma, Dybala non basta. Ora Mou cerca i gol dei suoi attaccantiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 4 ottobre 2022, 08:15Serie A
di Dario Marchetti

Roma, Dybala non basta. Ora Mou cerca i gol dei suoi attaccanti

La mano di Mou si vede e come. Quattro punti contro Inter e Juve rispetto agli zero dello scorso anno nel girone d’andata contro queste due stesse squadre sono un evidente segnale di come la Roma stia crescendo. Adesso, però, lo Special One vuole alzare ancora l’asticella e due cose mancano: la continuità e le reti degli attaccanti, fatta eccezione per Dybala. Tutti gli altri stentano perché tra Pellegrini, Zaniolo, Abraham e Belotti la somma dei gol è quattro, quanti quelli della Joya in campionato. Troppo pochi per pensare di voler lottare per una posizione di vertice, perché se è vero che la difesa ha dimostrato di essere solida, se poi non si trova la via del gol diventa difficile vincere e dare continuità di risultato. Non è un caso che in questa prima parte di stagione, infatti, la Roma non abbia mai vinto più di due gare di seguito. Ci proverà a partire da giovedì, dando seguito al successo di San Siro, affrontando all’Olimpico il Betis, mentre qualche giorno dopo, sempre in casa, arriverà il Lecce.

Serviranno, però, soprattutto i gol di Abraham, sabato lasciato in panchina non tanto per dare una chiave tattica diversa alla partita, quanto per provare a creare una scintilla in un calciatore che in pre season non ha mai segnato e che finora è fermo a due reti contro Empoli e Juve. Tutti a Trigoria si aspettavano di più dopo i 27 centri della passata stagione, ma il gol del 3-1 sbagliato a pochi minuti dalla fine contro l’Inter è l’evidente segnale del periodo di forma opaco che il calciatore sta attraversando. Non va tanto meglio a Zaniolo, ancora a caccia del primo gol e lo stesso si può dire di Pellegrini e Belotti, entrambi fermi a quota uno. E se Lorenzo potrebbe saltare il Betis per via di un fastidio muscolare accusato a San Siro, il Gallo potrebbe addirittura fare coppia dall’inizio con Abraham dando un turno di riposo a Dybala. L'allenamento di oggi e la rifinitura di domani daranno indicazioni più chiare a riguardo.