Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Qualità e singoli, la cura De Rossi funziona. E Pellegrini incantaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 marzo 2024, 09:15Serie A
di Dario Marchetti

Qualità e singoli, la cura De Rossi funziona. E Pellegrini incanta

Chissà cosa starà pensando José Mourinho nel veder giocare la Roma e in particolare Lorenzo Pellegrini. Un calciatore rinato sotto la cura De Rossi, così come tutta la squadra. Sintomo evidente che il club aveva smesso di seguire lo Special One come i due anni precedenti. Atteggiamento che non ha evitato le critiche dei tifosi, oggi, però, trasformate in applausi perché i numeri del capitano giallorosso sono inattaccabili. Nelle ultime otto partite, ha mostrato una costanza di rendimento notevole, segnando cinque gol (quattro in campionato) e fornendo tre assist, dimostrandosi decisivo per l’esito delle partite. È stato il centrocampista più influente nei gol tra i cinque principali campionati europei da quando De Rossi è diventato allenatore della Roma. Questo nuovo Pellegrini, con una crescita evidente in campo e una serenità ritrovata anche fuori dal terreno di gioco, ha rinnovato le ambizioni della Roma, ma anche le sue personali. Negli ultimi due anni, infatti, è spesso rimasto fuori dal giro della nazionale, più per guai fisici che altro.

Ma ora, a cinque mesi dall’europeo di Germania, vuole essere presente e centrale nella spedizione di Luciano Spalletti. Prima, però, c’è da combattere per la Roma che come Lorenzo sta mostrando segni di crescita evidenti. Le sei vittorie su sette partite di campionato sono solo l’ultimo dei numeri di una crescita esponenziale. A stupire è la qualità del gioco mostrata e la rete, proprio di Pellegrini contro il Monza, ne è la prova.


I dieci giocatori di movimento in campo hanno toccato il pallone tutti almeno una volta nel corso dell'azione, terminata con 18 passaggi consecutivi prima del guizzo di Pellegrini e la rete dell’1-0 giallorosso. A iniziare l'azione è stato Zeki Celik, che ha rubato palla a Colpani, mentre il giocatore che ha toccato più volte il pallone nell'azione che ha portato al gol è stato Leandro Paredes. Insomma, una cooperativa del gol di stampo “spallettiano” al quale De Rossi si ispira