Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 giugnoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 giugno 2024, 01:00Serie A
di Alessio Alaimo

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 giugno

NAPOLI, NUOVO CONTATTO DI LORENZO - CONTE. E SI LAVORA PER SPINAZZOLA. ATALANTA, PASALIC VERSO IL RINNOVO -

La telenovela tra il Napoli e Giovanni Di Lorenzo andrà avanti per un po'. Il calciatore è impegnato a Euro 2024 e, sebbene parli spesso del futuro, difficilmente la matassa si sbroglierà prima dell'uscita di scena dell'Italia dalla kermesse continentale. Intanto c'è stata un'altra telefonata tra il capitano del Napoli e Antonio Conte. A scriverlo, raccontando i dettagli, è il Corriere dello Sport.

Capitano e allenatore si sono sentiti di nuovo. Stavolta è stato il difensore a chiamare il tecnico del Napoli dopo la gara contro la Spagna. Un nuovo confronto telefonico per ribadirsi concetti già chiari. Ognuno è rimasto fermo sulle proprie posizioni. Il capitano del Napoli ha espresso di nuovo la sua volontà, quella di andare via, di ripartire da un'altra squadra non appena si concluderà l'Europeo e sarà tempo di pensare solo al mercato.

Conte, invece, lo ha blindato per l'ennesima volta, gli ha ricordato la sua importanza all'interno del progetto tecnico, lo ritiene indispensabile in difesa e nello spogliatoio, lo considera uno degli incedibili ai quali è impossibile rinunciare.

Domani sarà impegnato nella sfida contro l'Italia, squadra che conosce benissimo. Ma nelle ultime ore sono iniziati i contatti per delineare il futuro: Mario Pasalic è sempre più vicino alla permanenza, come raccolto dalla redazione di TuttoMercatoWeb.com il giocatore - attualmente in scadenza nel 2025 - vuole restare a Bergamo. Le parti hanno iniziato a lavorare per arrivare alla fumata bianca, nei prossimi giorni ci saranno nuovi contatti con l'attuale contratto che dovrebbe essere rinnovato fino al 2027 (o per un'ulteriore stagione).

Non mancano dunque le sensazioni positive, a breve potrebbe arrivare già l'accordo definitivo. Nel frattempo il centrocampista, tra i protagonisti nella vittoria dell'Europa League, è impegnato con la nazionale croata negli Europei in Germania: al termine dell'avventura molto probabilmente arriverà la firma.

Il Napoli valuta anche i calciatori da prendere eventualmente a parametro zero. Tra questi c'è anche Leonardo Spinazzola. L'esterno classe 1993 è un’occasione che si può presentare dal 30 giugno, quando gli scadrà il contratto con la Roma. L'ex Juventus e Atalanta ha sicuramente la qualità che Antonio Conte richiede sugli esterni, pertanto il Napoli ci pensa e anzi starebbe spingendo.

Starebbe spingendo a tal punto che la chiusura potrebbe già essere vicina. A sostenerlo è l'edizione de Il Mattino: "Tra gli svincolati di lusso si intensificano i contatti con Spinazzola, ormai ex Roma. La fumata bianca è vicina", si legge.
Da settimane ormai West Ham, Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund bussano alla porta della Juventus per capire se la Vecchia Signora cederà o meno Matias Soulé. L'esterno d'attacco che al Frosinone ha mostrato tutto il suo talento stuzzica il palato di diversi club, ma adesso pare che anche la Juventus stessa si stia decidendo a tenerselo. Questo perché l'ultimo a mostrare un certo interesse, considerandolo molto congeniale al suo 4-2-3-1, è Thiago Motta.


L'allenatore italo-brasiliano - come si legge sull'edizione online de La Gazzetta dello Sport - è un estimatore di Soulé ed è intrigato dalla possibilità di poterlo testare in ritiro e magari anche oltre. Il d.t. Cristiano Giuntoli apprezza il 21enne argentino almeno quanto Thiago, ma a differenza del tecnico con un occhio deve guardare al campo e con l’altro anche ai conti.

Non è un mistero che Soulé, un po’ per l’età (classe 2003) e un po’ per le qualità mostrate nell’ultima stagione (11 gol e 3 assist in Serie A), rappresenti un potenziale tesoro. Talmente grande da essere sacrificato soltanto per una offerta irrinunciabile. Non meno di 35 milioni più bonus. Sicuramente per cifre molto più alte di quelle presentate finora dalle squadre inglesi e tedesche, arrivate appena a tagliare quota 20 milioni.

Cinque anni dopo il suo sbarco in Italia - era l'estate del 2019 e il Catania lo preleva dal Lanus - Franco Carboni è pronto a tornare in Argentina. Il terzino classe 2003 è ancora di proprietà dell'Inter, ma ha speso gli ultimi sei mesi in prestito alla Ternana, collezionando 19 presenze e un gol in mezzo campionato, trovando dunque parecchio spazio e facendo un po' di esperienza.

Adesso, stando a quanto raccolto dalla nostra redazione, il laterale mancino è a un passo dal River Plate. L'affare tra i Millionarios e il club nerazzurro è ai dettagli: il fratello maggiore dei Carboni nerazzurri (l'altro è Valentin, rientrato dal prestito al Monza) dovrebbe trasferirsi a Buenos Aires con la formula del prestito biennale. Operazione vicina alla conclusione, Franco Carboni torna in Argentina.
CHELSEA, VICINO KELLYMAN. LE BIG SU DOVBYK, IL DS DEL GIRONA: “SE PAGANO 40 MILIONI…”. -

Il Chelsea è vicino a un accordo con l'Aston Villa per l'ingaggio di Omari Kellyman. Secondo quanto appurato da The Athletic, i Blues non baderà a spese per il trequartista 18enne di originario di Derby. Enzo Maresca, tecnico in capo dopo l'addio di Mauricio Pochettino, presto lo avrà a disposizione.
Quello di Artem Dovbyk è uno dei nomi che riempiranno le pagine di mercato per tutta l'estate. Con 24 gol ha trascinato il Girona ad una storica qualificazione in Champions League, conquistando anche il titolo di capocannoniere della Liga. Inevitabile l'interessamento di tanti club, tra cui Milan e Napoli per quanto riguarda la Serie A.

Il ds del club catalano Quique Carcel, interpellato sul futuro dell'attaccante, ne ha parlato così come riportato da AS: “Non dobbiamo comprare per vendere, dobbiamo comprare per consolidare il progetto. E non voglio vendere Dovbyk, ma se pagano 40 milioni non puoi fare niente, va venduto . La cosa più importante è sfruttare tutto questo per consolidare il Girona nell’élite”.
Alexander Blessin potrebbe allenare in Bundesliga. Secondo quanto riporta DHnet.be, l'ex allenatore del Genoa è in trattativa avanzata con il St. Pauli, neopromosso in Bundesliga. 51 anni, Blessin è dallo scorso luglio alla guida dell'Union Saint-Gilloise, squadra del massimo campionato belga che ha chiuso il torneo al 2° posto, conquistando la qualificazione al terzo turno di qualificazione della prossima Champions League.

Per anni allenatore delle giovanili del Lipsia, Blessin non ha mai allenato nel massimo campionato tedesco e il suo curriculum, coltre all'Union Saint-Gilloise e il Genoa in Serie A e Serie B, lo ha visto alla guida dei belgi dell'Oostenda.
Arrivato lo scorso anno dalla Fiorentina per 20 milioni, Arthur Cabral è un giocatore già in uscita dal Benfica. L'attaccante brasiliano è stato scartato dal tecnico Roger Schmidt, che punta su altri profili e il club si sta adoperando per cederlo. Proprio il prezzo pagato per strapparlo ai viola è un boomerang, perché rende il giocatore difficilmente appetibile sul mercato. Secondo quanto riporta O Jogo, all'attaccante ci aveva fatto un pensiero il Cruzeiro che però, di fronte alla richiesta di 15 milioni di euro, ha deciso di fare marcia indietro e virare su altri profili.

26 anni, Arthur Cabral nella sua stagione benfiquista ha raccolto 43 presenze in tutte le competizioni, segnando 11 reti e servendo 3 assist. Il Benfica ha già un nome chiaro per sostituirlo, che è quello del greco Vangelis Pavlidis dell'AZ Alkmaar nonché capocannoniere dell'ultima Eredivisie con 29 reti all'attivo. Sul greco c'era anche l'interesse del Bologna ma il club portoghese è già in fase avanzata nella trattativa.