Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / roma / Rassegna stampa
Focolai Covid-19, la B si ferma adesso: 2 settimane di sosta forzata. Le apertureTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
lunedì 19 aprile 2021 10:04Rassegna stampa
di Claudia Marrone

Focolai Covid-19, la B si ferma adesso: 2 settimane di sosta forzata. Le aperture

Il Covid-19 impazza in Serie B, la situazione non è cambiata rispetto ai mesi precedenti: è solo cambiato il volere, perché stavolta l'assemblea di Lega B ha optato per la sospensione temporanea dei campionati. 13 giorni di stop forzato, dove si andrà in campo solo per la disputa dei recuperi, poi a maggio si giocherà ogni tre giorni: prima le ultime quattro gare di campionato, poi playoff e playout.

"La Serie B sceglie lo stop: prevale il "lodo" Galliani", l'apertura del Corriere dello Sport alla pagina dedicata. Nel dettaglio: "Dal “lodo Sticchi Damiani” al “lodo Galliani” con la benedizione del presidente federale Gabriele Gravina che, tuttavia, non entra nel merito delle decisioni della Lega e, per questa ragione, non si è espresso in una posizione ufficiale sulla questione anche se l’unico suo vero interesse rimane quello di chiudere i campionati entro il 27 maggio, come accadrà, e scongiurare nuovi contenziosi giudiziari con tempi non più contenibili entro l’inizio degli Europei. Il torneo cadetto si ferma per due settimane per evitare il recupero di due gare del Pescara ritenute non compatibili con i tempi della giustizia sportiva e a rischio contenziosi, appunto. Così, per la fase cruciale della stagione si avrà un nuovo calendario con possibili beneficiari e probabili danneggiati dovendo poi giocare ogni tre giorni per recuperare il tempo perso per l’interruzione di gare programmate, alcune con trasferte già organizzate. E cosa succederà se dovessero durante il lungo stop verificarsi nuovi “cluster”, magari maggiormente circostanziati? Non verrebbe scongiurata comunque un’ulteriore interruzione del torneo e la fine della stagione rinviata alle calende greche con le società obbligate a liberare i nazionali per fine maggio".

La Gazzetta dello Sport apre invece con "Contrordine: la B si ferma poi sarà un mese di fuoco", per spiegare poi: "Bocciata la proposta del Direttivo di Lega. La Serie B si ferma subito e tornerà in campo a maggio dopo 13 giorni di vacanza forzata (e poco gradita a molti). Prima ci saranno soltanto i recuperi, seguiranno le ultime quattro giornate di campionato e poi le sfide playoff e playout. Tutto in 28 giorni di fuoco. [...] Il cambio di programma è arrivato perché Gravina ha suggerito a Balata di giocare prima i recuperi e poi finire il campionato con la classifica in pari. Così maggio sarà infernale, ovviamente con la speranza che il Covid non colpisca un altro club in maniera massiccia (si segnala un positivo nello staff della Reggina, sperando che resti un caso isolato) costringendo l’Asl di turno a intervenire, come accaduto di recente all’Empoli prima e al Pescara poi. In questo malaugurato caso, i tempi si allungherebbero a dismisura, andando oltre il termine del 28 maggio fissato per liberare i giocatori convocati per gli Europei".

Chiude Tuttosport: "La B si ferma per il Pescara. Si ripartirà il 1° maggio". "Contrordine, ci si ferma subito. La Serie B sarebbe dovuta tornare in campo domani per la 35ª giornata e invece starà ferma fino al 1° maggio, per aspettare il Pescara che, a causa di un focolaio di covid nel gruppo squadra, è bloccato dalla Asl locale fino al 26 aprile. Lo ha deciso l’Assemblea delle 20 società di B, convocata in videoconferenza dal presidente Balata per decidere come affrontare la situazione. La scorsa settimana in realtà, il Consiglio Direttivo della B aveva partorito un’altra proposta: si sarebbe dovuto giocare domani e sabato prossimo, poi spazio ai recuperi (col Pescara che avrebbe dovuto affrontare 3 gare, oltre a Pordenone-Pisa del 27 ed Empoli-Chievo che dev’essere ancora calendarizzata) e poi chiusura con le ultime due giornate il 7 e 10 maggio. Ma col voto di 16 società su 20, è passata un’altra proposta: ci si ferma finché il Pescara è bloccato dalla Asl, il campionato riprenderà il 1° maggio e si giocherà anche il 4, il 7 e il 10 dello stesso mese, autentico tour de force per permettere la successiva disputa di playoff e playout, con la stagione che deve chiudersi entro il 28 maggio, per liberare i giocatori che saranno impegnati con le nazionali", la chiosa.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000