HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » sampdoria » News Doria
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

SAMPDORIA GONFIA LA RETE - Fase offensiva piuttosto estemporanea. Obiettivo rifornire le punte

13.11.2019 09:28 di Matteo Romano    per sampdorianews.net   articolo letto 232 volte
SAMPDORIA GONFIA LA RETE - Fase offensiva piuttosto estemporanea. Obiettivo rifornire le punte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Terzo risultato utile consecutivo per la Sampdoria. Lo zero a zero ottenuto contro l'Atalanta, è utile per rinfrancare il morale della squadra e mettere un altro "mattoncino" nel difficile cammino verso la salvezza. 

Tuttavia la porta inviolata contro il migliore attacco della Serie A, capace in un turno precedente di segnare 7 reti, è l'evidenza di una ottima prestazione corale, soprattutto in fase difensiva.

Se la fase difensiva risulta essere l'elemento più positivo della gestione Claudio Ranieri, la fase offensiva non lo è altrettanto.

Nel match contro gli orobici la fase d'attacco dei blucerchiati si è rivelata piuttosto estemporanea e raramente ragionata ed organizzata. L'uscita di scena di Federico Bonazzoli nelle prime fasi di gioco ha ulteriormente annichilito le batterie offensive della nostra squadra. L'azione più pericolosa della prima frazione era arrivata proprio da una "fuga" dell'ex Padova sulla fascia, con un cross insidioso capace di trovare Jakub Jankto, autore di una conclusione che si è spenta al lato del palo di Gollini.

Gianluca Caprari è apparso rinfrancato dalla rete di Ferrara. Dopo una prima frazione di attesa, forse dovuta all'ingresso dopo un riscaldamento non sufficiente e immediato a causa dell'infortunio di Bonazzoli, l'attaccante romano è apparso più reattivo nel secondo tempo. Proprio da una sua invenzione è giunto un suggerimento eccezionale per Jankto, tuttavia poco abile nel controllo prima di concludere.

La nota più dolente è Fabio Quagliarella. Il capitano blucerchiato ha avuto pochi palloni giocabili ma non si è nemmeno distinto nel lavoro di copertura del pallone per far salire il baricentro della squadra. Il capitano non ha lesinato impegno, sintomo di grande attaccamento alla maglia, ma nell'ottica del gioco offensivo, pochi palloni giocati e nessuna conclusione, ad indice di un periodo davvero complicato per il capocannoniere della passata stagione. L'ingresso di Gaston Ramirez ha riacceso le speranze dei tifosi sampdoriani, memori delle sue recenti prove con Lecce e Spal. Tuttavia l'ex Bologna nella partita contro i bergamaschi non è riuscito ad incidere. Molto movimento ma poca possibilità di penetrare negli spazi offensivi, anche per merito degli avversari, che specialmente dopo l'espulsione di Malinovskyi hanno raddoppiato le chiusure difensive.

Come espresso nel titolo, il lavoro per la nostra squadra sarà ancora molto. Le due settimane di pausa potrebbero essere un toccasana, per riordinare le idee e provare a mettere in atto qualche schema offensivo in grado di portare al tiro i nostri giocatori e soprattutto di servire gli attaccanti nell'area avversaria. Il lavoro impostato da mister Ranieri sembra seguire proprio questa logica. Aspettiamo soprattutto le reti di Quagliarella, unita a una maggiore continuità di Gabbiadini, Ramirez, Caprari, al rientro di Maroni,a qualche guizzo di Rigoni e all'impegno di Bonazzoli, fino ad adesso tra i migliori blucerchiati. Attendendo anche il mercato di gennaio, nella speranza possa servire a dare una scossa alla rosa verso la lunga ed insidiosa corsa verso la salvezza.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sampdoria

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510