Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / sampdoria / A tu per tu
…con Massimiliano MirabelliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Carlo Butera
mercoledì 5 gennaio 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

…con Massimiliano Mirabelli

“Sono d’accordo con il grido d’allarme di Commisso, bisogna stabilire delle regole. Al centro del calcio devono esserci le società, che non devono soltanto subire. L’agente non è una componente negativa del calcio, ma una parte importante ma è fondamentale dare delle nuove regole”. Così a Tuttomercatoweb l’ex ds del Milan, Massimiliano Mirabelli.

Commisso ha parlato di procuratori troppo influenti.
“Nessuno ce l’ha con i procuratori, che sono una parte importante del sistema calcio. Però ci vogliono delle regole precise: non è possibile che le commissioni non abbiano limiti e regole”.

Che mercato sarà questo di gennaio?
“Gennaio è già particolare, serviranno le idee perché le occasioni si presentano sempre”.
Ad esempio Icardi per la Juve…
“Sarebbe un’ottima idea, si. Come potrebbero esserlo Aubameyang e Origi. Qualche affare è possibile. Non sarà un mercato che movimenterà tanti soldi. Servirà agire cogliendo le occasioni”.
Cagliari e Genoa cercano rinforzi.
“Dovranno fare qualcosa di importante per salvare la categoria. Ci sono altre squadre che stanno lottando per salvarsi ma certamente Cagliari e Genoa non si aspettavano di trovarsi in questa situazione. Dovranno darsi da fare per aggiustare le squadre”.

Kessie e il rinnovo con il Milan: la fumata bianca non arriva…
“Non immaginavo che la trattativa fosse così lunga. Spero fino alla fine che possa rimanere al Milan. Frank è un giocatore amato, la speranza è l’ultima a morire. Se finisse male sarebbe un peccato per entrambi”.

Renato Sanches il sostituto migliore?
“È un giocatore forte. Però Franck è Franck…”.

Insigne ha scelto di andare al Toronto dalla prossima stagione.
“Credo sia stato più il Napoli a non voler proseguire. Se il Napoli avesse voluto, una soluzione si sarebbe trovata. Certo è che uscire dal campionato europeo non è bello, potrebbe fargli perdere la Nazionale. L’MLS è un campionato totalmente diverso dalla Serie A”.

Potrebbe andare al Toronto anche Criscito.
“Per lui la vedo una mossa più fattibile. Ha dato tanto e ha un’età diversa rispetto ad Insigne”.

Curioso di vedere all’opera la nuova Salernitana?
“La situazione della Salernitana ha tenuto tutti gli sportivi col fiato sospeso, sarebbe stata una perdita importante per tutto il calcio italiano. C’è stato un epilogo felice, come merita Salerno: una piazza fatta di entusiasmo che meritava una proprietà forte come l’ha trovata”.
La piazza giusta per Mirabelli?
“È una grande piazza, certo. Sarebbe un’avventura stimolante in una piazza con storia e tradizione e un grande pubblico, perché no?”.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000