Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sassuolo / Serie A
Pinamonti e il doppio rigore sbagliato: "Cose che capitano. Ora devo fare 2 gol con l'Empoli"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 21 febbraio 2024, 18:15Serie A
di Tommaso Bonan
fonte sassuolonews.net

Pinamonti e il doppio rigore sbagliato: "Cose che capitano. Ora devo fare 2 gol con l'Empoli"

Andrea Pinamonti, attaccante del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di SassuoloChannel commentando il momento dei neroverdi, scivolati al terzultimo posto, e parlando anche dell'episodio del rigore battuto e fallito due volte a Bergamo contro l'Atalanta. Ecco le parole dell'attaccante: "È un momento difficile, siamo noi i primi a saperlo perché siamo in una posizione in cui nessuno vuole essere, ma ormai ci siamo e non si può tornare indietro, bisogna guardare avanti per trovare qualsiasi modo per uscirne nel miglior modo possibile, per fare queste ultime partite nel migliore dei modi per tirarci fuori da questa zona di classifica".

Quali sono li aspetti positivi in questo momento?
"Di aspetti positivi ce ne sono tanti ma riusciamo a vederli soltanto noi all'interno perché ovviamente le persone da fuori vedono il risultato e la classifica e di conseguenza non si può neanche pretendere che vedano le cose positive ma noi sappiamo da dove ripartire e da dove andare avanti. Anche con l'Atalanta, nonostante il risultato, si sono viste tante cose belle e positive specie nel primo tempo, quindi ripartiamo da quelle per le prossime partite".

Che cosa pensi del doppio rigore sbagliato con l'Atalanta?
"Sicuramente sono molto dispiaciuto per non aver segnato, sono il primo a voler far gol. Sono rimasto male per quello che è successo ma non l'ho vissuto in modo negativo perché so che sono cose che capitano e capiteranno ancora fino alla fine della mia carriera. Sono riuscito a migliorare da questo punto di vista, di non ascoltare quello che succede fuori, c'è molta cattiveria, cose veramente folli. Alcune volte mi capita di leggere alcune cose e mi chiedo come fa una persona a pensare determinate cose? Però a me personalmente non tocca più, il problema è che tocca persone della mia famiglia, la mia ragazza, che non sono abituate a queste cose. Queste sono cose extra-calcio e non voglio soffermarmi più di tanto, non voglio fare la vittima: so che non posso pensarci troppo, devo azzerare e ripartire da sabato, sapendo che con il rigore sbagliato vuol dire che devo fare due gol con l'Empoli".


Cosa dovrà fare il Sassuolo da qui alla fine?
"In queste ultime 14 partite la cosa fondamentale è restare uniti e di squadra, come stiamo facendo. Non disunirci e non cadere in brutti pensieri che dopo è più difficile uscirne. Dobbiamo rimanere concentrati sapendo che possiamo uscirne, ma ogni partita va dimostrata sul campo e decisa settimana per settimana, giorno per giorno".

Ora arriva l'Empoli, che partita ti aspetti?
"Sarà una partita molto tosta, uno scontro diretto per la salvezza, non possiamo girarci attorno e in qualsiasi di queste partite bisognerà il 110% per portare a casa il risultato perché tutte e due le squadre lo vorranno. Noi abbiamo iniziato in settimana a prepararla nel migliore dei modi, sono fiducioso e sono sicuro che insieme a tutta la squadra faremo una grandissima partita".