Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Ternana
CorSport: "Bandecchi sindaco: 'Ma non lascerò la Ternana'"TUTTOmercatoWEB.com
Bandecchi
© foto di Uff. Stampa Ternana
martedì 30 maggio 2023, 11:49Ternana
di Marco Lombardi
per Tuttob.com

CorSport: "Bandecchi sindaco: 'Ma non lascerò la Ternana'"

 “Bandecchi Sindaco: «Ma non lascerò la Ternana»”, titola il Corriere dello Sport.

I precedenti non gli mancano e sono autorevolissimi, la forza per interpretare più ruoli neanche. Stefano Bandecchi, appena eletto Sindaco di Terni, fa subito sapere che non ha nessuna intenzione di abbandonare la presidenza della Ternana calcio. Anzi è pronto a rilanciare il progetto che, da quando sbarcò in elicottero allo Stadio “Libero Liberati” nel 2017, rilevata la società dalla famiglia Longarini, ha come unico obiettivo il ritorno in Serie A delle Fere. Un anno dopo si ritrovò in Serie C. Ma non ha mollato di un centimetro. E così l’ex paracadutista livornese, inventore e proprietario plenipotenziario di Unicusano, una delle Università Telematiche più frequentate d’Italia, rilancia la doppia sfida. 

DOPPIA SFIDA. Quella sportiva appena momentaneamente archiviata si è complicata non solo per un andamento contraddittorio, complici le indecisioni tattiche di Cristiano Lucarelli, esonerato e poi richiamato di corsa in panchina dopo la breve esperienza con Aurelio Andreazzoli. Ora, confidando di poter decidere da primo cittadino anche sulle priorità sportive della città, non vede l’ora di cominciare ad operare. I suoi progetti solidali tra la gente (ha distribuito quintali di quaderni e materiale didattico tra i bambini più bisognosi) hanno lasciato, evidentemente, il segno permettendogli di guadagnare la fiducia della cittadinanza. Ed è pronto a interpretare con spirito di servizio il nuovo ruolo. «Ai ternani dico che non sarò il loro re, ma il loro servitore. Le porte del Comune saranno sempre aperte a tutti. Soprattutto a chi non mi ha votato».