Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Como, Gattuso: "Nulla da rimproverare, solo elogi per il gruppo. Baselli dà qualità"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
sabato 13 agosto 2022, 23:58Serie B
di Lidia Vivaldi

Como, Gattuso: "Nulla da rimproverare, solo elogi per il gruppo. Baselli dà qualità"

Dopo aver visto sfumare la vittoria proprio nei minuti di recupero, il tecnico del Como Giacomo Gattuso ha analizzato in conferenza stampa la prestazione della squadra nella gara di esordio contro il Cagliari:

"Abbiamo giocato bene, con ordine e qualità contro una squadra fortissima sulla carta - riporta Centrotrentuno.com -. Sono molto contento perché oggi non era facile considerando il valore dell’avversario, i ragazzi l’hanno resa più semplice. Un pareggio beffa, che nasce da quello che mi sembrava un fallo, però rimane il fatto che il Cagliari ha trovato un gran gol a pochi minuti dalla fine. Dopo il colpo di testa di Pavoletti non abbiamo concesso nulla, rimane il rammarico ma va bene così. Resta la consapevolezza che questo è un gruppo che può far bene. Una squadra compatta, che fa un buon calcio ed è la strada giusta. Se qualcuno aveva dei dubbi oggi sono stati fugati.

Il metro arbitrale? Non so cosa dire, dispiace solo perché la partita sembrava indirizzata sulla vittoria. Va bene comunque perché abbiamo fatto la gara che dovevamo fare: con intensità, spirito e qualità. Non ho nulla da rimproverare ma solo elogi per il gruppo.

Il modulo? Ho provato a lavorare al 3-5-2 ma non ero sicuro. Con il 4-4-2 abbiamo molte certezze, sappiamo come muoverci, per quello sono ritornato al modulo che ci ha dato tante soddisfazioni negli ultimi anni. Baselli? Quando è arrivato pensavo ci volesse tempo per metterlo in condizione, ma lui era già un giocatore che stava bene dopo i primi i giorni. Ho pensato quindi di farlo giocare subito, dal primo minuto, la sua è una presenza molto importante perché ci dà qualità e dinamismo.

Il Cagliari è una squadra che a livello di rosa è tanto forte e questo ci fa capire che gara abbiamo fatto. Prendere gol da venticinque, trenta metri? Forse potevamo contrastare meglio Pereiro ma non puoi non concedere almeno qualcosa".