Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Palermo, Damiani: "Corini  esempio per chi fa il mio ruolo. Obiettivi? Dare sempre qualcosa in più"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 28 settembre 2022, 11:04Serie B
di Luca Bargellini

Palermo, Damiani: "Corini esempio per chi fa il mio ruolo. Obiettivi? Dare sempre qualcosa in più"

A pochi giorni dalla ripresa del campionato di Serie B Samuele Damiani, centrocampista del Palermo, ha rilasciato alcune dichiarazioni dalle colonne di TuttoB.com: "Differenze fra Baldini e Corini? Baldini lavora molto sulla testa dei giocatori, Corini anche, ma cura di più la fase tecnico-tattica, inoltre da calciatore ricopriva il mio stesso ruolo e questo è per me un aspetto importante per la mia crescita. La nuova Serie B? C'è un livello e una qualità superiore rispetto al passato, una sorta di A2. Ad Empoli siamo stati bravi fin da subito a dare un'impronta al campionato e restare primi per tutta la stagione grazie al lavoro svolto da Dionisi".

Spazio, poi, ad un pensiero al SudTirol prossimo avversario al 'Barbera': "Sarà certamente una partita difficile, perché il SudTirol è partito con il freno a mano tirato ma con l’arrivo di Bisoli sta ritrovando fiducia, inoltre ha un reparto offensivo molto forte. Ovviamente noi daremo il massimo per riscattare subito il passo falso di Frosinone e regalare una gioia ai nostri straordinari tifosi".

Si parla, infine, di obiettivi: "Siamo un’ottima squadra e un gruppo molto unito, possiamo sicuramente toglierci delle soddisfazioni. Del resto il calcio è bello perché è imprevedibile, lo scorso anno abbiamo compiuto un autentico miracolo sportivo. L’importante è dare sempre qualcosa in più allenamento dopo allenamento e gara dopo gara, facendo sempre tesoro dei propri errori".