Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / serie c / Altre news
Giudice Sportivo playout: Pro Sesto stangata. 2 turni a Di Napoli, 1 a Di BariTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 17 maggio 2022, 20:20Altre news
di Valeria Debbia
per Tuttoc.com

Giudice Sportivo playout: Pro Sesto stangata. 2 turni a Di Napoli, 1 a Di Bari

Il Giudice Sportivo Dott. Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 17 Maggio 2022 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 14 e 15 MAGGIO 2022
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

SOCIETA'
AMMENDA

€ 5000 PRO SESTO per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti:
1 - nell’avere, dopo circa 15 minuti dal fischio finale, intorno alle ore 19:50, circa cinquanta tifosi presenti nella Curva Vito Porro loro riservata (denominato "Tribuna 2" nel piano di mantenimento della sicurezza) tentato un contatto con i supporters avversari, dopo essersi allontanati dal settore sopra indicato;
2 – nell’avere, nell’occasione, dopo essere stati respinti dalle Forze dell’Ordine, lanciato verso queste ultime una serratura in ferro con relativa asta e copertura, nonché un bidone dell'immondizia;
3 – nell’avere con il loro comportamento provocato una contusione a un piede ad agente di Polizia e la rottura di due scudi in dotazione alle Forze dell’Ordine. 
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25, 26 e 29, lett. d), C.G.S., valutata, da una parte la gravità dei comportamenti posti in essere e, dall’altra, considerato che la Società sanzionata ha immediatamente agito, per il tramite dei Propri Dirigenti, per far cessare i comportamenti sopra specificati (r. proc. fed., r. c.c.).
€ 800 FIDELIS ANDRIA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori presenti nel settore curva nord integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver fatto esplodere nel settore sopra indicato due petardi di media potenza al 33°minuto del secondo tempo, senza conseguenze.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose. (r. proc. fed., r. c.c.).
€ 800 PAGANESE per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver fatto esplodere nel settore loro riservato due petardi di media potenza al 3° e 5°minuto del primo tempo ed un petardo di alta potenza a fine gara, senza conseguenze.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose e che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed., r. c.c.).
€ 400 SEREGNO per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato all’interno del recinto di gioco due bottigliette di plastica vuote senza colpire alcuno.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13 comma 2, 25 e 26 C.G.S valutate le modalità complessive dei fatti e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose e che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed.).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 30 MAGGIO 2022 ED € 500 DI AMMENDA
PISTOLESI FRANCESCO (VITERBESE) per avere, al 7°minuto del primo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro in quanto alzatosi dalla panchina pronunciava al suo indirizzo una frase irrispettosa. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 30 MAGGIO 2022
CUSI FRANCESCO MARIA (VITERBESE) per avere, al 20°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta non regolamentare e irriguardosa nei confronti dei componenti della panchina avversaria in quanto, alzatosi dalla panchina, entrava sul terreno di gioco per esultare in occasione della segnatura della rete e, girandosi verso i componenti della panchina avversaria, faceva un gesto offensivo nei loro confronti. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (r. a.a.).

DIRIGENTI NON ESPULSI
AMMONIZIONE (I INFR)

COLOMBO JACOPO (PRO SESTO)

MEDICI ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

SANTORELLI ALBERTO (PRO SESTO) per avere, al 35°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta, offensiva e minacciosa nei confronti di un calciatore avversario in quanto, entrato sul terreno di gioco per prestare le cure a un calciatore della sua squadra, si avvicinava ad un avversario, lo spingeva sul petto facendolo cadere a terra, gli lanciava del liquido da una bottiglietta e gli rivolgeva una frase minacciosa. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 13 C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta e ritenuta la continuazione.

ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE 

DI NAPOLI RAFFAELE (PAGANESE) per avere, al 49°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta antiregolamentare e gravemente antisportiva nei confronti di un calciatore avversario, in quanto sgambettava quest’ultimo mentre si trovava sul campo per destinazione nel tentativo di recuperare il pallone per velocizzare la ripresa del gioco. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 13, comma 2, e 39, comma 2, C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta. 

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA ED € 500 DI AMMENDA
PANSERA ANDREA (PRO SESTO) per avere, al 34°minuto del primo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro, in quanto usciva dall’area tecnica entrando sul terreno di gioco e protestava nei confronti di una sua decisione. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva, r. IV ufficiale).
MARTINELLI SIMONE (PRO SESTO) per avere, al 33°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro in quanto, alla notifica del provvedimento di ammonizione, pronunciava una frase irriguardosa nei suoi confronti. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
DI BARI VITO (FIDELIS ANDRIA) per avere, al 49°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dei componenti della panchina avversaria, in quanto usciva dalla propria area tecnica per dirigersi verso quella avversaria e dissentire con gesti e parole avverso l’azione  posta in essere dall’Allenatore DI NAPOLI della Paganese. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta.
VIGLIOTTI ARCANGELO (IMOLESE) per avere, al 43°minuto del secondo tempo, tenuto gravemente antisportiva in quanto, si dirigeva verso la panchina avversaria e con forza prendeva i palloni disponibili strattonando un dirigente. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39, comma 2, C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta.

ALLENATORI NON ESPULSI
AMMONIZIONE (II INFR)

FONTANA GAETANO (IMOLESE)

AMMONIZIONE (I INFR)
MARTINELLI SIMONE (PRO SESTO)