Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Top & Flop di Vicenza-MantovaTUTTO mercato WEB
Burrai
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 8 dicembre 2023, 19:05Girone A
di Niccolò Anfosso
per Tuttoc.com

Top & Flop di Vicenza-Mantova

Altra giornata spettacolare per il Mantova che liquida il Vicenza senza problemi, giocando un calcio sublime al Menti. Apre le marcature Radaelli con una ripartenza letale innescata da Mensah. Cross di Fiori al bacio per il tap-in dell'esterno. Circolazione rapida e dinamica: arriva il marchio del raddoppio siglato da Galuppini, su assist splendido di Radaelli. Nella ripresa molteplici le occasioni per il tris. I virgiliani provano il decollo e mandano un serio messaggio alla concorrenza. Questo Mantova dà spettacolo di weekend in weekend.

TOP

Nessuno per il Vicenza: altra serata storta per la truppa di Diana, che domenica scorsa si era letteralmente buttata via a Novara. Il gioco stenta, le palle pericolose latitano e così diventa tutto più complicato in entrambe le fasi. Quella difensiva è stata disastrosa. NON VA BENE

Burrai (Mantova): le operazioni insidiose partono sempre dai suoi piedi. Pennella a destra e a sinistra, il suo tasso tecnico e qualitativo è l'indice di pericolosità delle azioni dei virgiliani. Immaginifico nella costruzione del possesso, che sicurezza! Ma tutto il Mantova è da top per l'ennesima prestazione straordinaria. CHAPEAU A TUTTO IL MANTOVA

FLOP

Il momento del Vicenza: stagione partita male che rischia di proseguire nel peggiore dei modi. Il distacco dalla vetta diventa sensibile, così assolutamente non va.

Nessuno per il Mantova: una cooperativa organica, tutti partecipano alle due fasi con grande intraprendenza e convinzione. Emblematica la scivolata di Galuppini al minuto 60 per chiudere un'esecuzione insidiosa del Vicenza. PAZZESCHI