Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Top & Flop di Renate-AlbinoLeffeTUTTO mercato WEB
Mohamed Alì Zoma (AlbinoLeffe)
© foto di Michele Maraviglia
venerdì 8 dicembre 2023, 17:17Girone A
di Roberto Della Corna
per Tuttoc.com

Top & Flop di Renate-AlbinoLeffe

In un giorno di festa, l'unico ad esultare è l'AlbinoLeffe, il quale esce a mani piene dal "Città di Meda" contro un Renate che decretare in difficoltà è dir poco.

La squadra brianzola, difatti, non trova ancora la vittoria, la quale manca ormai da 9 turni consecutivi, faticando, ancora una volta, in quello che dovrebbe essere il punto di forza di tutte le squadre, ossia il proprio stadio. Qui, invece, la gioia finale manca dal lontano 20 settembre, una vita fa. I seriani, invece, trovano il loro terzo successo esterno del campionato e si rifanno prontamente dalla sconfitta casalinga patita contro la Pro Vercelli, sfruttando appieno quella che è una delle loro armi fondamentali: il cinismo. Questo si evidenza ancor di più quest'oggi, dove Longo e Zoma sono stati abili a sfruttare le poche vere e chiare occasioni procurate dai suoi. È proprio quest'ultimo a risultare determinante in quel di Meda, grazie ad una prestazione sontuosa, formata da un gol ed un assist. Niente male per questo classe 2003.

Dato il risultato, il Renate precipita ed esce per la prima volta dalla zona playoff, finendo addirittura in 14^ posizione a soli 3 punti da quella playout: totalmente agli antipodi da quelli che erano i progetti di inizio anno. Di contro, l'AlbinoLeffe raggiunge la 10^ piazza ed entra nella zona promozione, in coabitazione con Lumezzane e Trento, a quota 22 punti.


TOP:


ZOMA (AlbinoLeffe): Il giovane attaccante risulta a dir poco decisivo per i seriani. Corre, lotta, ruba spazi, crea situazioni, fa ammonire gli avversari, ma soprattutto... assiste e segna. Cosa chiedere di più? DETERMINANTE.

ANGHILERI (Renate): Più una promozione di incitamento che di effettivo rendimento. Nel suo Renate, il capitano neroazzurro (oggi partente dalla panchina e quindi senza fascia, ndr) corre e lotta fino dal primo momento in cui è stato chiamato in causa, dimostrando ancora una volta il suo attaccamento alla maglia e tutta la sua professionalità. Recupera da un bruttissimo infortunio, per cui i segnali sono più che positivi. Purtroppo per lui, però, sono pochi i suoi compagni che lo imitano. GENEROSO.


FLOP:


FALLANI (Renate): Gara senza errori per l'estremo difensore neroazzurro, tranne uno. In occasione del secondo gol, difatti, la sua grande incertezza a pallone ormai bloccato dà il là al raddoppio ospite, aprendo così le porte alla sconfitta. VENIALE.

GUSU (AlbinoLeffe): A differenza delle sue solite uscite condite da ottime prestazioni e scorrimenti, oggi l'esterno orobico pare molto sottotono, mancando di guizzi particolari e creando ben poche azioni pericolose. Si limita al compitino in copertura e, per sua fortuna, è anche molto aiutato dagli avanti avversari in questo. OMBROSO.


Clicca qui per rivivere le emozioni della diretta scritta della partita a cura di Roberto Della Corna