Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Dg Arezzo: "Un conto è alzare l'asticella, un conto è essere competitivi"TUTTO mercato WEB
© foto di Ufficio Stampa SS Arezzo
martedì 27 febbraio 2024, 20:30Girone B
di Antonino Sergi
per Tuttoc.com

Dg Arezzo: "Un conto è alzare l'asticella, un conto è essere competitivi"

Paolo Giovannini, direttore generale dell'Arezzo, come riportato da arezzonotizie ha parlato della stagione. "Un conto è alzare l'asticella, un conto è essere competitivi. Sono due cose diverse e io vorrei lavorare per raggiungere il secondo obiettivo con la giusta programmazione, senza affrettare i tempi, evitando il rischio di mandare i conti fuori controllo. Non sono mai stato un direttore dall'esonero facile. In carriera mi è successo due volte di cambiare allenatore: a Pistoia con Birindelli, ma eravamo a fine stagione, e a Lucca con Favarin. Dipende tutto da cosa vedo in settimana: se la squadra sta con il tecnico, se il gruppo lavora bene, ritengo inutile calcare la mano.

A Pontedera ricordo che passammo due periodi negativi: 3 punti in 7 giornate con Indiani, 3 punti in 8 giornate con Maraia. Non li mandai via e alla fine ottenemmo il piazzamento che volevamo. Se ci sono stima e fiducia reciproche, ci sta pure il contraddittorio: Indiani non me le mandò a dire riguardo Borra e Kozak, io a volte non condivido certe sue rotazioni. Però bisogna sempre ragionare per il bene comune e superare le divergenze".