Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Top & Flop di Vis Pesaro-PontederaTUTTO mercato WEB
Marcos Espeche
© foto di Uff. Stampa Reggiana
sabato 2 marzo 2024, 19:15Girone B
di Stefano Scarpetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Vis Pesaro-Pontedera

Interrompe la serie negativa il Pontedera sbancando il "Tonino Benelli" di Pesaro cogliendo tre punti di fondamentale importanza, nella gara valida per la 29^ giornata del girone B di terza serie. I toscani presentatisi nelle Marche settimi in classifica arrivavano da tre sconfitte consecutive, addiritttura cinque nelle ultime sette partite, dove aveva subito 18 reti. Dal suo canto la Vis voleva cancellare la sconfitta nel derby, che aveva interrotto una serie di 7 punti in tre partite. Ne è scaturita una partita molto combattuta tra due formazioni che non rinunciavano a giocare, ha avuto la meglio il Pontedera capace di trovare la zampata vincente nel recupero con il suo capitano Marcos Espeche in superiorità numerica, per la legittima espulsione di Obi per somma di ammonizioni a dieci minuti dalla fine, in un secondo tempo dove i granata - oggi in verde - avevano spinto molto pur peccando di lucidità nei sedici metri, dal suo canto la squadra biancorossa è stata meno intraprendente del solito in avanti. In cronaca nella Vis Pesaro Simone Banchieri recupera Tonucci ed Obi, rispettivamente dalla squalifica e dall'infortunio Schiera il 4-3-3   con l'esclusione di Pucciarelli, Mamona, l'ex Nicasrro e Karlsson costituiscono il  tridente offensivo. Sulla destra  spazio a Da Pozzo preferito a Gian Maria al fianco della coppia centrale composta da Tonucci e Zagnoni, mentre Mattioli viene spostato a sinistra. In mezzo al campo confermati Di Paola, Rossetti e Iervolino. Sull'altra sponda Canzi rinuncia ancora a Ciocci e Martinelli (quest'ultimo in panchina per onor di firma). Nel consueto 3-4-2-1 Pretato è l'unica novità, preferito a Guidi a completare il reparto arretrato Espeche e Calvani davanti a Vivoli. Perretta ed Angori esterni, con Ignacchiti e Lombardi in mediana mentre Benedetti e Ianesi saranno a supporto di Ganz. I padroni di casa efficaci nel pressing, al 6' Iervolino ruba palla ad Ignacchiti pescando in verticale Karlsson: il destro dell'islandese neutralizzato da Vivoli. Prende coraggio il Pontedera attraverso la specialità della casa, possesso palla fatto di passaggi nella metà campo avversaria liberando il movimento degli esterni. Ci vuole una grande chiusura di Tonucci per anticipare Ganz al 22', poco dopo Perretta sulla linea di fondo lascia partire un tiro-cross deviato sul palo da Zagnoni. l'Ex Nicastro ci prova sugli sviluppi di un angolo, ma il suo colpo di testa si perde sopra la traversa attornoa alla mezz'ora, poco dopo Ignacchiti servito da Ianesi obbliga Filippo Neri alla deviazione in angolo. Il tempo si chiude con un destro di Mamona alto sopra la traversa. Nella ripresa il forcing ospite si intensifica, Banchieri prova a cambiare inserendo Pucciarelli prima per Mamona e poi Molina, Obi e Nina per l'ex Nicastro, Rossetti e Iervolino. Guadagna corner il Pontedera ma sbatte sul muro biancorosso, mentre i marchigiani si affidano a qualche buono spunto di Molina. Su uno dei pochi corner, Pucciarelli manda la sfera a lato alla sinistra di Vivoli sull'altra sponda Ganz calcia male da buona posizione. Nel finale Canzi prova a dare fosforo ai suoi inserendo Provenzano, Peli e Selleri. Proprio l'ex Ancona produce l'ingenua espulsione per somma di ammonizione di Obi. Il forcing ospite produce il gol partita nel recupero. punizione di Angori a trovare la sponda di Calvani per Espeche che batte Filippo Neri. Si getta in avanti la Vis ma non c'è tempo materiale per cercare il pareggio. Ecco i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Denis Tonucci (Vis Pesaro): i biancorossi perdono ma il roccioso difensore centrale ex Juve Stabia merita di finire in questa parte della nostra rubrica. Sempre a coprire un buco dando sostanza e solidità ad un reparto arretrato chiamato ad un duro lavoro. Prova a far fruttare chili e centimetri sulle palle inattive. Il suo apporto sarà fondamentale nel finale di campionato. MINISTRO DELLA DIFESA

Marcos Espeche (Pontedera): il capitano prende per mano la retroguardia toscana, disinnescando gli spunti dell'ex Nicastro dando il suo apporto alla fase offensiva sganciandosi in avanti. Poi nel terzo minuto di recupero firma il gol decisivo raccogliendo la sponda del compagno di squadra Calvani regalando una vittoria fondamentale. TRASCINATORE

FLOP

Joel Obi (Vis Pesaro): gioca soltanto 16' minuti dal suo ingresso in campo fino all'espulsione per somma di ammonizione. La sua espulsione costringe i compagni a giocare il finale in inferiorità numerica. DELUDENTE

Nessuno nel Pontedera: nel momento di maggiore difficoltà della stagione i toscani forniscono una prestazione di sostanza, quello che c'era bisogno per cancellare i "fantasmi" di una crisi di risultati che aveva bussato alla porta. Tutti rispondono presente, seppur mettendo gli errori ma dimostrando di voler vincere la partita. CON IL PIGLIO GIUSTO