Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone C
Vice Pres Brindisi: "Sto cercando partner per dare continuità al progetto"TUTTO mercato WEB
© foto di Antonio Abbate/TuttoLegaPro.com
sabato 2 marzo 2024, 23:30Girone C
di Matteo Ferri
per Tuttoc.com

Vice Pres Brindisi: "Sto cercando partner per dare continuità al progetto"

Il Brindisi cade in casa contro il Messina e resta all'ultimo posto della classifica. A fine gara è intervenuto in conferenza stampa il vicepresidente del club pugliese, Damiano Pozzessere, che ha fatto il punto sul futuro della società: "Sono qui per un discorso più ampio perché, al di là dell'analisi della partita di oggi che segna l'ennesima sconfitta e che rende ancora più grave la nostra classifica, c'è da fare un ragionamento sul futuro. Io sono vicepresidente del Brindisi da due anni, non ho nessuna quota ma sono vicino alla proprietà e al progetto sportivo. La famiglia Arigliano si è esposta pubblicamente dicendo che non ha più intenzione di continuare a Brindisi e vorrebbe cedere il titolo del club. Dal mio punto di vista, in quel momento ho sentito il dovere di prendere in mano la situazione e dire la mia sulla vicenda. Io amo Brindisi come la ama il presidente e la sua famiglia, ho fatto tanto per questa società e sono pronto a sostenerla ancora. Ho detto più volte che mi sarei preso l'onere di cercare partner economici che possano affiancarmi nella gestione della società. Non ho avuto grandissime risposte dall'imprenditoria locale, anche perché faccio fatica ad incontrarli sia per impegni miei che loro. La mia è un'idea di calcio sostenibile, non importa se a fianco ci sarà una grande potenza economica o una pluralità di industriali, l'importante è dare continuità al progetto tecnico al di là della categoria. A me dispiacerebbe tantissimo se questa squadra non dovesse avere futuro perché c'è tanto impegno da parte della presidenza, anche se capisco la delusione dei tifosi. Io resto in attesa che qualcuno possa avvicinarsi al club, da parte mia non ho nessuna pretesa di avere incarichi. Sono disponibile a parlare di calcio".

Sulle voci di possibili cordate provenienti da fuori regione: "La volontà della famiglia Arigliano è di liberare il Brindisi calcio dandogli un futuro sostenibile. Posso assicurare che, se avessero voluto cedere in fretta e furia, si sarebbero già avvicinate figure da fuori città. Noi siamo brindisini, vogliamo dare dignità al Brindisi con un progetto sostenibile. Cordate da Roma? In questo momento la società la vogliono tutti e nessuno. La situazione economica non è affatto disperata, abbiamo uno stadio molto bello e la piazza è una delle più belle della Puglia calcistica. Mi dispiace tantissimo avere questi risultati, purtroppo le annate vengono programmate in un certo modo ma non sempre tutto va come ci si aspetta. Io continuerò a cercare persone che possano affiancarmi per dare vita ad un progetto credibile".