Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone C
Amodio: "Dobbiamo riportare entusiasmo a Crotone. A breve ufficialità Longo"TUTTO mercato WEB
Antonio Amodio
© foto di Giugliano Calcio/Agenzia Press Gino Cont
venerdì 14 giugno 2024, 16:00Girone C
di Valeria Debbia
per Tuttoc.com

Amodio: "Dobbiamo riportare entusiasmo a Crotone. A breve ufficialità Longo"

"Dobbiamo riportare l'entusiasmo a Crotone". Questo il diktat di Antonio Amodio, nuovo direttore sportivo del Crotone, presentatosi quest'oggi in conferenza stampa. C'è spazio poi subito per parlare della formula playoff: "Il format è sbagliato, forse per il numero eccessivo delle società che vi militano. Io parlo di meritocrazia dal punto di vista economico-finanziario. Secondo me la categoria deve essere disputata da società che siano a posto per primo da quel punto di vista, che siano solide e stabili. Non è giusto fare delle competizioni dove la società abbiano dei dislivelli così alti, ma adesso non voglio fare un convegno sul format, ma bisogna trovare una soluzione sul gestire meglio il fatto di provare una riforma adeguata al numero di squadre e ak concedere a determinate piazze un po' più di visibilità perché comunque hanno un bacino di utenza più importante. Forse solo nella NBA ci sono 30 squadre a competere, ma è un altro tipo di format e ci sono altri tipi di soldi in ballo. Ci sarebbe qualcosa da rivedere".

Sull'allenatore e sul calciomercato: "È inutile nasconderci, a giorni ufficializzeremo mister Emilio Longo che fatto molto bene con il Picerno in questi ultimi due anni. Per quanto riguarda il mercato adesso è prematuro parlarne. Abbiamo dei giocatori che devono uscire, abbiamo già un po' le idee chiare per quello che debba essere la squadra del futuro. Vogliamo basarci su uno zoccolo duro di giocatori esperti con qualche giovane. Abbiamo un'ottima rosa. Il portiere Meli? Per quanto riguarda la trattativa preferisco evitare, diamo vantaggio agli altri confermando questa cosa. Noi comunque siamo molto vigili sul mercato e come detto dobbiamo pensare prima alle uscite anche perché abbiamo una rosa abbastanza folta. Dobbiamo riprogrammare col nuovo allenatore una squadra che possa ricreare l'entusiasmo che merita questa piazza. Vogliamo una squadra che abbia forza, intensità e qualità. Quello che ci ha chiesto l'allenatore ma è anche il nostro modo di fare calcio".