Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Serie C
Il saluto di Danucci: "Sono entrato nella storia del Brindisi, e i brindisini nel mio cuore"TUTTO mercato WEB
lunedì 4 dicembre 2023, 00:13Serie C
di Claudia Marrone

Il saluto di Danucci: "Sono entrato nella storia del Brindisi, e i brindisini nel mio cuore"

Un avvio di stagione non positivo per il Brindisi, che si trova nei bassifondi della classifica, situazione, questa, che ha fatto optare il club per il cambio in panchina, ora affidata a Giorgio Roselli. L'inizio di campionato, però, ha visto la firma di Ciro Danucci, che in Puglia ha scritto la storia conquistando l'attesissima promozione in Serie C nello spareggio contro la Cavese, una promozione che i brindisini attendevano da 33 anni; ecco quindi che il tecnico, passata la bufera, ha voluto salutare la piazza affidando ai social il suo pensiero:

"Ho atteso qualche giorno prima di scrivere queste poche righe, volevo smaltire, almeno in minima parte, la forte delusione del momento. La nostra è stata una favola bellissima, cominciata tra lo scetticismo che avevate nei miei confronti e la mia consapevolezza di poter fare qualcosa di importante, di poter conseguire un risultato sportivo storico che Brindisi inseguiva ormai da 33 lunghissimi anni..
Ti ringrazio immensamente Brindisi…grazie davvero per tutte le emozioni che mi hai regalato in questo anno e mezzo, un grazie particolare ad ognuna di quelle 10000 persone che hanno affollato il Fanuzzi nella partita di ritorno con la Cavese, era quello che avevo sognato alla mia presentazione, vedere quello stadio stracolmo come non mai…ed è stato proprio in quella occasione che ho capito che insieme ce la potevamo fare. Abbiamo pianto e gioito insieme, abbiamo sofferto, abbiamo superato insieme ostacoli quasi insormontabili ed è sempre insieme che abbiamo inseguito e perseguito un sogno, un sogno che è diventato realtà quel 14 maggio, a Vibo Valentia, in quello storico spareggio, in quella partita in cui al nostro fianco, mio e dei miei ragazzi, giocava un’intera città, e così in quell’atmosfera magica abbiamo nuovamente battuto la Cavese… quel giorno io sono entrato nella storia sportiva di Brindisi, e voi brindisini, per sempre nel mio cuore…!
Sarebbe dovuta finire così, una perfetta storia d’amore…ed è proprio questo, l’amore, l’amore per questi colori e soprattutto l’amicizia, sentimenti che nulla hanno di razionale, che mi spingono a continuare nonostante sapessi tutto, nonostante sapessi bene quanto sarebbe stato difficile. Mi dispiace, mi dispiace fortemente lasciare Brindisi e il Brindisi, il finale, lo avevo immaginato diversamente…ma il calcio è questo, ti da e ti toglie, ma sono certo che ancora una volta Brindisi saprà rialzarsi come sempre nella sua storia…da oggi e per sempre cari amici brindisini avrete un tifoso in più…
Grazie ancora Brindisi❤️
Ciro Danucci".

Ho atteso qualche giorno prima di scrivere queste poche righe, volevo smaltire, almeno in minima parte, la forte...

Pubblicato da Ciro Danucci su Sabato 2 dicembre 2023