Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Serie C
Triestina, Bordin: "Nessuno gioca a remare contro, a nessuno piace perdere o fare male"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 marzo 2024, 14:04Serie C
di Andrea Piras

Triestina, Bordin: "Nessuno gioca a remare contro, a nessuno piace perdere o fare male"

Il tecnico della Triestina Roberto Bordin ha analizzato il pareggio ottenuto contro il Legnago: "Il primo tempo mi è piaciuto più del secondo, a parte il gol subito. La squadra ha giocato con più attenzione e creato palle gol con El Azrak e Correia. Nella ripresa ci siamo disuniti per cercare il pari, lasciando spazi enormi agli avversari e incassando l'ennesimo gol su calcio piazzato. Sul 2-0 abbiamo avuto una reazione importante e nel finale, con un pizzico di fortuna, avremmo anche potuto segnare il 3-2 ma nel calcio ci sono momenti in cui può girare bene o meno bene. Sicuramente dobbiamo lavorare tanto perché non possiamo permetterci questi cali di tensione e la testa fa la differenza.

I cambi? Chi è entrato ha fatto bene, supportato da chi era in campo. In questo momento e per come si era messa la partita, il pari vale come una vittoria ma ovviamente non è sufficiente perché dobbiamo cambiare atteggiamento, attenzione e concentrazione. Il disappunto dei tifosi non possiamo che comprenderlo, mi hanno chiamato vicino a loro a fine partita e ho ascoltato le loro ragioni che capisco e condivido, una squadra come quella vista nel secondo tempo non piace a nessuno compresi i ragazzi.


Nessuno gioca a remare contro, a nessuno piace perdere o fare male, il momento non è semplice e con l'aiuto da parte di tutti migliorare la situazione attuale può diventare poi più semplice".