Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Serie C
Vicenza, Baldini e le perdite di tempo: "Questione di regole, si deve trovare una soluzione"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 18 settembre 2022, 16:49Serie C
di Andrea Piras

Vicenza, Baldini e le perdite di tempo: "Questione di regole, si deve trovare una soluzione"

Dopo il pareggio contro l'AlbinoLeffe, il tecnico del Vicenza Francesco Baldini ha commentato: "C'è rammarico per non aver vinto ma ho detto ai ragazzi che la strada è lunga e dobbiamo costruirla mattone per mattone. Oggi la gara era aperta a qualsiasi risultato, potevamo fare gol noi così come l'Albinoleffe, che ripartiva davvero molto bene. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio, il pareggio non è negativo, anche se è logico che tutti noi vorremmo vincere 38 partite su 38. Le perdite di tempo? Contro il Padova il gioco è stato fermo per 63 minuti, anche l'anno scorso, contro il Foggia, mi ero reso conto che non si era giocato per 53 minuti e credo che occorra fare qualcosa sotto questo punto di vista, perché se la statistica in Serie A è di 45 minuti e in C di 65, significa che si deve trovare una soluzione. Non me la prendo con l'arbitro, perché molte volte la colpa è dei giocatori e non solo. Si tratta anche di una questione di regole: se il portiere ha sei secondi per rinviare, devono essere sei secondi, i palloni non posso sparire. Se un giocatore sta a terra quattro minuti e poi alla fine il recupero è di tre, c'è qualcosa che non va. Non è una questione di tempo effettivo, ma di regole".