Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / torino / Primo Piano
I mancati riscatti del Toro dello scorso anno non se la passano benissimoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 3 novembre 2022, 06:30Primo Piano
di M. V.
per Torinogranata.it

I mancati riscatti del Toro dello scorso anno non se la passano benissimo

Lo scorso anno in estate il Torino ha nuovamente vissuto una fase di profondo rinnovamento, con la consueta tiritera del mancato riscatto per cercare una sconto che, alla fine, non è arrivato. Il primo ad andare via è stato Josip Brekalo, convinto di poter rimanere in Serie A a livelli più elevati, ma rimasto invece al Werder Brema, ottavo in Bundesliga, giocando pochissimo senza mai segnare. Chi invece sarebbe rimasto volentieri è Dennis Praet, anche lui rimasto tra le file di chi ne detiene il cartellino, il Leicester, con cui ha collezionato poche presenze fino a qui, due sole da titolare. Leggermente diverso, ma solo a livello personale, il percorso di Rolando Mandragora, che di spazio ne sta trovando anche tanto ma in una squadra che non ingrana e che rispetto alla scorsa stagione manifesta grosse mancanze proprio in mediana. Infine c'è Marko Pjaca, finito poi all'Empoli, senza però rendere come riusciva a fare, quando stava in piedi, con il tecnico Juric. Insomma, fino a qui il Torino non sembra aver perso, Pobega escluso (non sarebbe comunque stato riscattabile), granché.