Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Primo Piano
Le pagelle di Torino-Roma: Zapata il suo primo gol vale il pareggio. Buongiorno non ha sfigurato con Lukaku, anzi. Ilic quando si è acceso ha fatto la differenza. Rodriguez più di una volta ci ha messo una pezza
domenica 24 settembre 2023, 23:44Primo Piano
di Elena Rossin
per Torinogranata.it
fonte Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin

Le pagelle di Torino-Roma: Zapata il suo primo gol vale il pareggio. Buongiorno non ha sfigurato con Lukaku, anzi. Ilic quando si è acceso ha fatto la differenza. Rodriguez più di una volta ci ha messo una pezza

Milinkovic-Savic: 6 Non ha dovuto fare molto e il palo e Ilic lo hanno salvato dal subire gol, non ha grandi responsabilità sulla rete di Lukaku. Cristante ha dato un rasoterra a Lukaku che non è riuscito a fare sponda per Dybala (3’). Lukaku di testa ha fatto sponda per Dybala che al volo gli ha restituito palla e l’ex Inter ha provato a sorprenderlo vedendolo fuori dai pali, ma la sua conclusione dalla distanza è andata oltre il palo anche se non di molto (9’). Kristensen ha ricevuto una palla lunga e ha fatto sponda indirizzando verso Lukaku che dal limite ha fatto velo per Dybala che col sinistro ha tirato, mandando sul fondo (43’). Lukaku dopo aver approfittato che Buongiorno è incespicato sul pallone è andato via, anche a Tameze, e ha crossato per Dybala che però è stato anticipato da Rodriguez prima che creasse pericoli (47’). Spinazzola e avanzato e ha crossato per El Shaarawy che di prima intenzione col sinistro ha indirizzato verso il primo palo, ma la palla è finita non di molto fuori (53’). Sul cross insidioso di Lukaku, El Shaarawy è anticipato da Kristensen che non ha tirato e poi ha sbagliato lo stop e così la sua difesa ha allontanato (56’). Spinazzola ha dato una palla morbida a Cristante che ha tirato al volo e ha colpito il palo poi ci ha pensato Ilic sulla linea di porta a salvare con lui ormai fuori dai giochi (59’). Lukaku è avanzato, ha scambiato con Spinazzola, e poi facendo perno su Buongiorno, col destro ha tirato, ma la sua difesa è intervenuta, però ha mandato la palla a El Shaarawy che l’ha ribattuta mettendoci forza, ma senza precisione e il pallone è finito alto sopra la traversa (63’). Spinazzola al volo da fuori ha cercato di sorprenderlo, ma lui in due tempi ha bloccato il tiro, un po’ troppo centrale (65’). Dybala nello stretto ha servito Kristensen che ha allungato per Lukaku che, facendo perso su Buongiorno, col sinistro l’ha infilzato (68’). Zalewski è avanzato e si è spostato la palla sul destro e ha servito Belotti che lui ha anticipato con un intervento di pugno (89’). Involontariamente si è scontrato con Belotti arrivando per primo sulla palla e lasciando a terra l’ex compagno (90’+4’).

Schuurs: 6 Ha dovuto vedersela con El Shaarawy e non ha avuto problemi, invece ha patito un po’ di più Lukaku quando il belga finiva dalle sue parti.

Buongiorno: 6,5 Ha dovuto vedersela con Lukaku e nel primo tempo lo ha praticamente reso innocuo, nella ripresa ha continuato a controllarlo e solo lo strapotere fisico dell’avversario gli ha permesso di segnare. Su sviluppo da calcio d’angolo, Dybala ha fatto sponda per Lukaku, ma lui ha anticipato il belga (22’). E’ arrivato su un pallone vagante e dal limite dell’area ha tentato la conclusione, però la palla è stata deviata in angolo (26’). N’Dicka ha servito in profondità Lukaku che si è scontrato con lui finendo a terra, anche se il belga è più grosso di lui (40’). A metà campo è incespicato sul pallone e Lukaku se ne è impossessato ed è avanzato, ma Tameze è arrivato a darli una mano e insieme hanno cercato di controllarlo senza riuscire a impedirgli di crossare (47’). Lukaku ha fatto perno su di lui e ha provato a concludere con gli altri difensori del Torino che sono intervenuti a deviare (63’). E’ andato a contrastare Lukaku in area, ma facendo perno su di lui il giallorosso ha segnato (68’).

Rodriguez: 7 Aveva il compito di marcare Dybala e spesso ha anche dato una mano ai compagni nel contrastare gli altri attaccanti della Roma, si è superato nell’occasione della scivolata che ha impedito proprio al suo marcato di creare un pericolo. E ha anche provato a segnare. Dybala dopo essere sgusciato via a due avversari, ha servito sulla trequarti Cristante che è stato fermato da lui (18’). Su sviluppo da calcio d’angolo, ha tentato la conclusione di potenza dalla distanza con il pallone che è andato un po’ sopra la traversa (30’). Con un grande intervento in scivolata ha anticipato Dybala in mezzo all’area, che era stato servito da Lukaku (47’).   

Bellanova: 6 L’approccio è stato positivo, ma poi progressivamente ha diminuito la sua spinta. Un rimpallo sul passaggio di Seck ha finito per assicurare la rimessa laterale alla Roma (2’). (Dall’ 85’ Pellegri: n.g.).

Tameze: 6 Ha fatto un buon lavoro in fase di contenimento a discapito di quello in spinta. Attentissimo ad andare a dare una mano a Buongiorno quando è incespicato sul pallone e Lukaku, anche se quest’ultimo ne ha comunque approfittato per avanzare (47’). (Dal ‘76 Sanabria: n.g.).

Ilic: 6,5 Come al solito quando si accende fa la differenza e la sua punizione è stata perfetta e così il Torino con Zapata ha pareggiato. E’ anche riuscito a evitare che la sua squadra subisse un gol. Dalla bandierina ha calibrato alla perfezione per Zapata (41’). Dopo il palo colpito da Cristante, il suo intervento quasi sulla linea di porta ha impedito il gol, con Vanja ormai battuto (58’). Ha calciato benissimo la punizione indirizzandola sul secondo palo e Zapata ha segnato il gol del pareggio (85’).

Lazaro: 5,5 Ha un po’ patito Kristensen e ha spinto poco.  Ha crossato per Zapata (5’).  

Seck: 6 Interessanti le sue accelerazioni, ma non sempre sono andate a buon fine. E’ comunque in crescita. E’ andato via a N'Dicka e poi ha dato a Bellanova (2’). Con un doppio passo è andato via a N'Dicka e poi entrato in area ha un po’ strozzato il tiro finito oltre il palo alla sinistra di Rui Patricio (52’). Da distanza siderale ha provato la conclusione senza inquadrare lo specchio della porta (68’). (Dal ‘76 Karamoh: n.g. E’ andato via  e ha crossato e per poco Llorente non ha beffato il suo portiere nel tentativo di allontanare la palla mandandola alta sopra la traversa (90’+5’)).

Radonjic: 6 Con una partita della squadra molto attenta dal punto di vista difensivo ha ricevuto pochi palloni e non ha potuto liberare il suo estro, forse avrebbe dovuto comunque inventarsi qualche cosa di più. Ha provato la giocata, ma il suo destro a giro è finito sul fondo (20’). Ha crossato in mezzo, ma Mancini ha mandato in angolo (30’). Ha saltato Mancini e con una finta anche Cristante e poi dal limite dell’area ha tirato, ma la conclusione era un po’ tropo entrale e Rui Patricio ha fatto sua la sfera (35’). (Dal ‘55 Vlasic: 5,5 Non è ancora al meglio e infatti lo si è visto a sprazzi). 

Zapata: 7 Il suo primo gol in granata è valso il pareggio del Torino sulla Roma, che è stata costantemente in allarme quando lui era in area.  Sul cross di Lazaro ha schiacciato, ma Rui Patricio in tuffo ha respinto (5’). Sull’angolo, perfettamente battuto da Ilic, di testa non è riuscito a inquadrare la porta (41’). Ha tentato il tiro dalla distanza, ma la palla è stata deviata e poi Rui Patricio l’ha presa (51’).  Sulla punizione ben  indirizzata da Ilic sul secondo palo è sbucato e di testa a incrociare ha segnato (85’).

Ivan Juric: 7 Ha preparato benissimo la partita ottenendo grande attenzione dai suoi in fase difensiva e comunque impostando la fase offensiva per trovare il gol. 
Il perdurare delle assenze di Djidji, Zima, Vjvoda e Popa hanno condizionato in parte le sue scelte, ma ha variato molto poco la formazione che aveva battuto la Salernitana con la novità a centrocampo di Ilic preferito a Ricci. In porta Milinkovic-Savic. Lina difensiva formata da Schuurs, Buongiorno e Rodriguez. Sulle fasce a destra Bellanova e a sinistra Lazaro. In mezzo al campo Ilic e Tameze. Sulla trequarti Seck, ancora preferito a Vlasic, e Radonjic. Centravanti ancora Zapata.
Ha posto grande attenzione alle marcature con Buongiorno su Lukaku, Schuurs ad occuparsi di El Shaarawy e Rodriguez di Dybala. Partita fin da subito con le squadre ben disposte in campo e attente a non farsi sorprendere, forse anche per questo il ritmo è stato abbastanza basso. Il terreno di gioco in non buone condizioni ha anche influito deviando parecchie volte il pallone e permettendo poco di giocare di fino palla a terra. Qualche occasione tentata per sbloccare il risultato, ma nulla più.
Nella ripresa la Roma si è presentata in campo più determinata, ma i suoi non hanno mai mollato neppure quando sono andati in svantaggio e hanno lottato per raggiungere il pareggio. Nel finale ha inserito tutti e tre gli attaccanti perché non ci stava proprio a perdere ed è stato premiato.

ROMA: Rui Patricio: 6; Mancini: 6; Llorente: 6; N’Dicka: 5,5; Kristensen: 6; Paredes: 6; Cristante: 6,5; Spinazzola: 6 (dall’ 87’ Belotti: n.g.); Dybala: 5,5; El Shaarawy: 5,5 (dal ‘70 Zalewski: 5)  ; Lukaku: 7.
José Mourinho: 6.

Arbitro Marco Guida: A tratti ha arbitrato un po' all'inglese, ma qualche cartellino in più lo poteva estrarre. Ha richiamato Radonjic e Cristante che battibeccavano (7’). Ha ammonito: Paredes per aver calciato la palla su un avversario a gioco fermo (60’); Kristensen per aver fermato irregolarmente una ripartenza del Torino (85’).