Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Primo Piano
Con Vanoli il Torino dove vuole arrivare? Lo si capirà dal mercato che farà la societàTUTTO mercato WEB
Paolo Vanoli
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 giugno 2024, 11:00Primo Piano
di Elena Rossin
per Torinogranata.it
fonte Elena Rossin

Con Vanoli il Torino dove vuole arrivare? Lo si capirà dal mercato che farà la società

Dopo tre anni di piazzamenti a centro classifica e di mancati, per poco, approdi agli spareggi di Conference League che hanno lasciato sempre rimpianti, il Torino ha intrapreso un nuovo corso con l’arrivo in panchina di Paolo Vanoli. E’ normale quindi porsi la domanda: dove vuole arrivare? O se si preferisce, ci sarà finalmente il tanto agognato salto di qualità che metterà il Torino nella condizione di fare qualche cosa in più dello sfiorare le coppe europee?.

Vanoli, allenatore neofita della Serie A, in teoria può contare su una difesa solidissima, l’anno scorso la quarta meno perforata del campionato e nei due anni precedenti al quinta, ma che di sicuro perderà il capitano Rodriguez e anche Djidji. E sulla quale gravano due incognite: Buongiorno resterà? Schuurs quando sarà pienamente recuperato dall’infortunio, che lo ha tenuto fuori dal minuto 51 della gara con l’Inter del 21 ottobre scorso, e disponibile per tornare a essere un titolare inamovibile?

Un’altra certezza, purtroppo non positiva, che ha Vanoli è quella che deve mettere mano all’attacco asfittico, nell’ultimo campionato è stato il quartultimo della Serie A. La certezza sarà Zapata e poi solo punti interrogativi a iniziare da Sanabria e Pellegri. Le incognite, sia ben chiaro, non sono legate ai possibili moduli che potrà adottare il mister, 3-5-2, 3-4-3 o anche 4-4-2 e loro eventuali varianti, ma agli interpreti.

Ecco che quindi tornando alla domanda dove vuole arrivare il Torino? L’unica possibile risposta è: lo si capirà dal mercato che farà la società. E’ banale dire che dovrà mantenere solida la difesa e potenziare l’attacco, però questa è la realtà. Vanoli deve essere messo nella migliore condizione per poter lavorare in modo da non sfiorare solo le coppe europee altrimenti non potrà far altro, suo malgrado, che avere come massimo obiettivo mantenere il Torino a metà classifica.