Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / torino / Serie A
Fiorentina, Italiano: "Tutto chiarito con Juric. Non dobbiamo staccarci dal gruppone"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 marzo 2024, 23:35Serie A
di Emanuele Pastorella
fonte nostro inviato allo stadio Olimpico Grande Torino

Fiorentina, Italiano: "Tutto chiarito con Juric. Non dobbiamo staccarci dal gruppone"

Premi F5 per aggiornare la diretta
23.20 - Non è bastato un tempo in superiorità numerica alla Fiorentina per battere il Toro, la sensazione dopo lo 0-0 è quella di due punti persi contro i granata. Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, incontrerà a breve i giornalisti nella sala conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino, segui la diretta testuale su Tuttomercatoweb.com.

Ore 23.25 - Comincia la conferenza stampa di Italiano

Cos'è successo con Juric?
"Parlavo con il quarto uomo, lui ha frainteso: tutti vogliamo vincere, c'era adrenalina e a volte non sei lucido. E' venuto fuori un battibecco e mi dispiace per la sua espulsione, ma dopo le partite si torna tranquilli e si pensa alla prossima. Si torna amici come prima, ci siamo riabbracciati"

Ha finalmente confermato un undici
"Era giusto confermare, ma abbiamo modificato qualcosa riportando Beltran sotto punta. E' la settima gara contro il Toro di Juric, sono sempre gare non belle e la palla sta sempre in aria. Sono partite di fisicità e con tanta attenzione, il rammarico è che avremmo potuto fare di più in superiorità. Potevamo sfruttarla meglio, ma quando loro hanno fatto blocco davanti al portiere è difficile scardinare. Rimaniamo attaccati al gruppone, non dobbiamo staccarci troppo e pensiamo alla prossima"

C'è rammarico per il risultato?
"Dovevamo mettere qualche traversone in più con i terzini, abbiamo anche variato con qualche situazione al limite dell'area. Non siamo riusciti a fare gol. Sono rammaricato perché in 10 spesso si riesce a portare a casa il massimo della posta: non ci siamo riusciti, ma ci abbiamo provato. La cosa positiva è aver tenuto testa a una squadra forte, qui hanno vinto solo in due. Ci prendiamo questo punto"


Cosa si aspetta dalla squadra?
"In tutte le partite dobbiamo rispettare l'avversario. Vanja sparacchia i palloni e ti fa scappare i palloni, se non stai attento sulle seconde palle prendi gol. Là davanti nel secondo tempo ho rivisto alcune combinazioni con Nico dentro e tiro, con Belotti e Barak. Ora comincia la Conference, poi tre volte con l'Atalanta: dobbiamo cercare di scardinare difese forti. Dietro concediamo poco se siamo concentrati, dovremo essere bravi a farne uno in più degli altri. Abbiamo la possibilità di mettere in difficoltà tutti".

E' un punto guadagnato o due persi?
"Da un lato persi perché la superiorità numerica è letale ma non l'abbiamo sfruttata, però dà valore alla vittoria di lunedì. Stiamo crescendo, siamo soddisfatti e ci portiamo via l'aspetto positivo che qui hanno vinto solo Lazio e Inter"

Come mai la sostituzione di Arthur? Gli altri come stanno?
"Ho visto qualcosa di positivo e di diverso negli occhi dei ragazzi nel proporre le giocate che proviamo. Arthur aveva una caviglia grossa così e temevo troppo il secondo giallo: avevo rischiato Ranieri, ma poi ho visto com'era indirizzata la partita e ho preferito togliere anche lui. Mi dispiace per Arthur, ma ha la caviglia malconcia. Portiamoci via ciò che di positivo ha dato questa gara"

Ore 23.35 - Termina la conferenza stampa di Italiano