HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » udinese » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Politano verso il Napoli, è l'acquisto giusto?
  Sì, dà un'alternativa all'irriconoscibile Callejon dell'ultimo periodo
  No, al Napoli sarebbe servito un giocatore diverso
  No, il campionato azzurro è compromesso, a prescindere dagli arrivi

Juve-Udinese: Sarri vuole i tre punti. Per Muratore possibile "Nicolussi-bis"

15.12.2019 08:30 di Giovanni Albanese    articolo letto 13026 volte
Fonte: inviato a Torino
Juve-Udinese: Sarri vuole i tre punti. Per Muratore possibile "Nicolussi-bis"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Imperativo: vincere. Per tornare al comando della classifica, almeno momentaneamente, e mettere pressione all’Inter, impegnata stasera al Franchi contro la Fiorentina. Dopo le gare di Champions, la Juventus, finora ha sempre faticato. Si presuppone: “una partita di Champions porta via tante energie, soprattutto dal punto di vista mentale, ma bisogna mettere una pezza a questa situazione”, spiega Maurizio Sarri.

Testa e cuore in Serie A, dunque. Anche se domani i bianconeri scopriranno la loro prossima avversaria degli Ottavi di Champions League. “Non mi interessa in questo momento – spiega il tecnico bianconero -. Adesso la testa deve andare al campionato. Se parlassi di Champions, darei un brutto segnale ai miei giocatori”. La sfida con l’Udinese, alle 15.00, presenta sfumature accattivanti.

GOTTI. All’Allianz Stadium si presenta un ex collaboratore di Sarri, Luca Gotti. “Lo scorso anno ho avuto la fortuna di lavorare al Chelsea insieme a lui e a Zola, due ragazzi che ci hanno dato tanto. Senza di loro il percorso in Inghilterra non sarebbe stato lo stesso – ammette l’allenatore della Juventus -. Sono contento che abbia avuto questa possibilità, anche se mi dicono che lui non vorrebbe neanche averla. Lui ha una testa particolare, è di un'intelligenza spiccata”.

INFERMERIA. Sarri ritrova oggi quattro elementi provenienti da infortunio, di cui uno di lungodegenza e un altro ancora a mezzo servizio. De Ligt e Bentancur sono stati fermi solo qualche giorno e dunque abili e arruolabili; Douglas Costa è stato fermo venti giorni, lo stop ha fatto calare inevitabilmente il tono fisico; mentre Ramsey, come anticipato dallo stesso allenatore, andrà in panchina: solo ieri ha lavorato parzialmente con i compagni.

ESORDIO IN SERIE A. Ecco perché aumentano le speranze di esordio nella massima serie per il giovane Simone Muratore. Il centrocampista classe 1998, che mercoledì ha messo piede in campo per la prima volta in Champions League, a Leverkusen, potrebbe tornare utile a gara in corso. Ipotesi avvalorata da una logica di gestione delle risorse per i prossimi impegni, da quì alla finale di Supercoppa che metterà in palio il primo trofeo della stagione. C’è un curioso precedente, tra l'altro: proprio con l’Udinese, allo Stadium, la scorsa stagione aveva esordito un altro centrocampista pescato dalla Seconda Squadra Under 23: Hans Nicolussi Caviglia, adesso in prestito al Perugia, in Serie B.

PROBABILE FORMAZIONE. Quanto all’undici iniziale, ballottaggio Danilo-De Sciglio per il ruolo di terzino destro e Rabiot-Emre Can a centrocampo. A prendere il posto di Pjanic, squalificato, dovrebbe essere Bentancur, con Emre Can mezzala destra. Anche se in cabina di regia potrebbe far bene anche Rabiot, che dovrebbe comunque far parte del match almeno per uno spezzone di gara. In avanti, invece, Dybala sembra favorito su Higuain. Juventus (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio (Danilo), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Emre Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi; Ronaldo, Dybala.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Udinese

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510