HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » venezia » Focus
Cerca
Sondaggio TMW
Juve immobile sul mercato: è la decisione corretta?
  Si, questa squadra non ha bisogno di rinforzi adesso
  No, alla Juventus sarebbe servito un altro terzino
  No, bisognava portare subito Kulusevski a Torino
  No, il club forzi la mano per lo scambio Rakitic-Bernardeschi

Gaetano Monachello, al Venezia per trovare continuità e dimostrare di non essersi perso

15.01.2020 16:55 di Jessy Specogna    per tuttoveneziasport.it   articolo letto 35 volte

Gaetano Monachello è un nuovo giocatore del Venezia. L'attaccante siciliano, prelevato dall'Atalanta, è reduce da un'esperienza di sei mesi poco felice al Pordenone, dove ha trovato poco spazio senza mai andare in rete. Monachello arriva al Venezia per tentare di affermarsi, per far vedere di avere delle qualità, le stesse qualità che, fino a qualche anno fa, facevano pensare di lui come un talento pronto ad esplodere ed in realtà mai esploso, fino ad ora. Prima punta centrale mancina, dotato di una buona forza fisica e buona tecnica individuale. Può giocare anche come seconda punta.

Gaetano Monachello nasce a Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, il 3 marzo del 1994. A dieci anni, Gaetano abbandona la Sicilia per trasferirsi in Lombardia, all'Inter. Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile nerazzurro, nel 2012 si trasferisce al Parma, dove disputa una stagione con la formazione Primavera prima di accasarsi all'estero. La prima parte della sua carriera è infatti caratterizzata da esperienze in giro per l'Europa. Prima al Metalurg Donetsk in Ucraina, poi a Cipro nell'Olympiakos Nicosia, quindi in Francia nel Monaco, in Belgio al Cercle Brugge e infine in Grecia all'Ergotelis.

Una serie di esperienze in giro per l'Europa prima di tornare in Italia: è il Lanciano, nella stagione 2014-15, a credere in lui e ad ingaggiarlo. Dopo una stagione da otto reti in 35 partite, Monachello viene prelevato dall'Atalanta, che gli fa firmare un triennale. A Bergamo Gaetano gioca poco e, dalla stagione 2016-17, inizia per lui tutta una serie di prestiti in Italia con risultati però non eccessivamente soddisfacenti. Al Bari, complice un infortunio, racimola solamente quattro presenze prima di approdare alla Ternana, dove le presenze sono dieci senza mai trovare la via del gol. Nella stagione 2017-18 passa al Palermo, ma anche qui per lui solamente sei mesi e zero reti in cinque presenze. A gennaio, dunque, Monachello viene ceduto dall'Atalanta all'Ascoli, dove finalmente riesce a trovare continuità e reti: sette in ventuno presenze.

Nuova estate, nuova squadra per lui: la stagione 2018/19 lo vede indossare la maglia del Pescara, con la quale segna 5 reti in 18 presenze. A fine stagione, nuovo prestito per Monachello che va al Pordenone. Nei ramarri, vera sorpresa di questa serie B, Monachello gioca pochissimo e, a gennaio, il Pordenone interrompe il prestito rimandandolo all'Atalanta. Ora per lui questa nuova avventura al Venezia, forse l'ultima occasione, nonostante la sua giovane età, per dimostrare il suo valore. Per Monachello anche un passato nelle nazionali giovanili dell'Italia: nove presenze e due reti con l'Under 19, tre presenze e due reti con l'Under 20, otto presenze e due reti con l'Under 21. 


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Venezia

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510