Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / ascoli / Primo Piano
L'Ascoli è vivo, è ora di ripartire
martedì 15 novembre 2022, 08:00Primo Piano
di Redazione TuttoAscoliCalcio
per Tuttoascolicalcio.it

L'Ascoli è vivo, è ora di ripartire

L'Ascoli torna oggi ad allenarsi dopo i due giorni di stop. La squadra di Bucchi si ritroverà al Picchio Village dove finalmente il tecnico bianconero potrà concentrarsi sul recuperare i giocatori infortunati e migliorare i meccanismi di gioco. Il campionato infatti è fermo per la sosta, alla ripresa ci sarà il Sudtirol per il Picchio, probabilmente una delle squadre più in forma del momento, ma c'è ancora tempo per pensare a quella partita.

L'Ascoli deve necessariamente sbollire prima la rabbia per quanto accaduto contro il Frosinone. Rabbia che però allo stesso tempo potrebbe aumentare oggi pomeriggio, quando il Giudice Sportivo emetterà i suoi verdetti a seconda di quanto riferito dall'arbitro Marinelli. Collocolo e Bucchi saranno fermati, per la società e Pulcinelli potrebbero invece esserci pene ben più severe. Vedremo oggi quello che accadrà.

L'importante però è che l'Ascoli volti pagina, resetti e riparti dagli aspetti positivi del match perso contro i ciociari. La sconfitta è stata meritata, ma l'Ascoli deve imparare dagli errori commessi, così da non ricaderci più, e soprattutto dal fatto che anche con un uomo in meno e con quel clima teso che si respirava, il Picchio non ha mai mollato cercando il pareggio fino alla fine, non trovato per la traversa colpita da Simic all'ultimo respiro.

La squadra è viva, i bianconeri ci sono e vogliono lottare fino alla fine. E' tempo di voltare pagina e guardare avanti, l'Ascoli c'è.