Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ascoli / Primo Piano
TRE COSE SU VENEZIA-ASCOLI 3-1
domenica 3 dicembre 2023, 11:21Primo Piano
di Redazione TuttoAscoliCalcio
per Tuttoascolicalcio.it

TRE COSE SU VENEZIA-ASCOLI 3-1

Prima sconfitta per Castori dal suo ritorno sulla panchina del Picchio.

PRIMO KO DI CASTORI - L'Ascoli targato Fabrizio Castori cade alla seconda partita con il neo tecnico bianconero alla guida della squadra. Dopo l'esordio con pareggio sul campo della Reggiana, offrendo anche una prestazione di livello, l'Ascoli cade contro il Venezia al Penzo. Che la partita sarebbe stata complicata era preventivabile, contro un avversario che lotterà fino alla fine per vincere il campionato. L'Ascoli ha alzato bandiera bianca ed è la prima sconfitta di Castori al suo ritorno ad Ascoli.

PARTITA A DUE FACCE - Lezione di calcio da parte del Venezia nel primo tempo, ottima reazione dell'Ascoli nella ripresa. Partita dai due volti al Penzo con i lagunari che hanno dominato la prima frazione di gioco annichilendo totalmente l'Ascoli che ha accusato la forze e veemenza degli avversari. Nella ripresa si è visto un altro Ascoli. Masini ha accorciato ad inizio ripresa, poi il Picchio ha tenuto testa ai lagunari fino alla fine, fino all'errore che ha poi scaturito il terzo gol. Ma l'Ascoli stava per riprenderla e probabilmente avrebbe meritato qualcosa in più.

URGE TORNARE SUL MERCATO - La partita con il Venezia, se ancora ci fossero dei dubbi, ha confermato che il mercato non è stato azzeccato e che a gennaio il Picchio dovrà per forza tornare sul mercato. In difesa si balla troppo, in attacco invece manca un numero 9 vero e proprio. Mendes si accende a corrente alternata e serve un'alternativa di livello. Probabilmente con un rapace d'area di rigore a Venezia sarebbe finita in modo diverso. Un segnale importante per Giannitti.