Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / ascoli / Ascoli
RdC: "Dalla promozione in A ai tanti ex: Ascoli-Parma sfida storica"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
mercoledì 14 settembre 2022, 08:28Ascoli
di Marco Lombardi
per Tuttob.com

RdC: "Dalla promozione in A ai tanti ex: Ascoli-Parma sfida storica"

"Dalla promozione in A ai tanti ex: Ascoli-Parma, una sfida storica", titola il Resto del Carlino. 

Un giocatore legato a entrambe le piazze è stato Massimo Barbuti, l’uomo che rovinò l’esordio di Berlusconi.

Quanta storia passa tra Ascoli e Parma. I due storici club sabato torneranno a scrivere una nuova pagina di un romanzo romantico senza fine. Una serie di capitoli che nessun appassionato di calcio ha mai potuto perdere nel corso degli anni. Il secondo incrocio consentì di scrivere una pagina indelebile del passato bianconero. L’1-1 con i ducali in quella famosa domenica 9 giugno 1974, alla penultima di campionato, regalò all’Ascoli di Rozzi e Mazzone la prima indimenticabile serie A. Una giornata di giubilo per tutta la città che pot é ugualmente festeggiare. Il pareggio di Volpi non rovinò affatto la festa dopo il momentaneo vantaggio del bianconero Morello. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia e sono stati tanti i volti in grado di lasciare un segno sia indossando il bianconero che la casacca crociata. Su tutti spicca Massimo Barbuti. Un centravanti d’altri tempi rimasto impresso, oltre che per i tanti gol, anche per i suoi irrinunciabili baffi. Emblematico il suo gol a San Siro con l’Ascoli all’esordio in campionato nella prima in assoluto di Silvio Berlusconi come presidente del Milan. Una domenica speciale, quel 14 settembre 1986, in cui al Picchio riuscì lo sgambetto ad una big dell’Olimpo del calcio [...].