Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Serie C
Argurio sulle seconde squadre: "Meglio evitare esagerazioni. Una per girone va bene"TUTTO mercato WEB
giovedì 13 giugno 2024, 19:34Serie C
di Luca Bargellini

Argurio sulle seconde squadre: "Meglio evitare esagerazioni. Una per girone va bene"

tmwradio
Ospite: Christian Argurio A TUTTA C con Luca Calamai e Daniel Uccellieri
00:00
/
00:00
Ospite di TMW Radio il ds del Novara, Christian Argurio, ha affrontato il tema delle seconde squadre in Lega Pro che, a partire dal prossimo torneo, dovrebbero passare da due (Atalanta e Juventus) a tre con l'arrivo del Milan:

“Credo che la cosa logica sia quella di evitare le esagerazioni, dal punto di vista numerico avere una squadra under 23 per ogni girone è sostenibile e ragionevole, lavorando come stanno facendo Juventus e Atalanta e farà il Milan può solo far bene. Esasperando questa cosa si toglierebbe visibilità al campionato e soprattutto si abbasserebbe il valore del campionato stesso. Io focalizzerei il problema della Serie C su giocatori di 24-25 anni che si perdono, il minutaggio è una risorsa importante per diversi club visti i costi poco sostenibili. Un ragazzo che ti dà minutaggio è un 2002, io ho lavorato in Croazia e lì i giovani sono 2007/2008, tanti croati sono stati strappati troppo presto dalla Croazia e nei primi anni di carriera in Italia hanno fatto fatica, faccio l’esempio di Petkovic che adesso gioca in nazionale.


Faccio l’esempio di Urso che quest’anno ha fatto otto gol da esterno con noi a Novara e ora lo vogliono diverse squadre di Serie B. Lui è un ’99, se non diamo spazio a giocatori di 24-25 anni per valorizzare solo i giovani al fine del minutaggio si perdono giocatori come Riganò, Zampagna e Toni che sono emersi più tardi. I giocatori magari hanno bisogno di più tempo e di fare più campionati di Serie C come per esempio Di Lorenzo”.