Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Serie A
Inter-Juve, Inzaghi chiede rispetto. Allegri: "Non rispondo. Il VAR deve essere oggettivo..."TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 20 marzo 2023, 00:02Serie A
di Dimitri Conti

Inter-Juve, Inzaghi chiede rispetto. Allegri: "Non rispondo. Il VAR deve essere oggettivo..."

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, commenta così a Sport Mediaset la vittoria in casa dell'Inter: "Era importante vincere perché non avevamo ancora vinto uno scontro diretto fuori casa. Sono attrezzati, fisici, i ragazzi hanno fatto una bella partita".

Inzaghi chiede rispetto. Lei come ha visto l'episodio del gol?
"Non mi va di rispondere a Simone che sta facendo un ottimo lavoro. Il VAR deve essere una roba oggettiva, come ho sempre detto, e ci sono miliardi di casi che invece diventano soggettivi. Lo scorso anno in una partita decisiva c'era una telecamera spenta e una accesa. Vi devo parlare sennò della mano di Vlahovic? Pensiamo alla grande partita dei ragazzi".


Avete margini di miglioramento negli ultimi metri?
"Non è che possiamo, dobbiamo. Non possiamo tenere aperte le partite e non segnare situazioni facili in cui è stata sbagliata la scelta".

Si aspetta un buon finale?
"La squadra ha fatto 56 punti, tranne il Napoli che è fuori giir ne abbiamo 6 più dell'Inter, 8 del Milan e 9 della Roma. La squadra sta facendo bene, ma la vittoria di stasera non deve esaltarci così come non dovevamo deprimerci dopo Napoli, Monza o Atalanta. Ho ragazzi giovani che più giocano e più migliorano".