Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Da Dorval a Bosisio, passando per Gigliotti: i ritardatari della difesa
domenica 25 settembre 2022, 22:30In Primo Piano
di Gerardo D’Agostino
per Tuttobari.com

Da Dorval a Bosisio, passando per Gigliotti: i ritardatari della difesa

L’avvio di campionato del Bari è stato finora sorprendente. Andando indietro a guardare nelle retrovie, è impossibile non notare un’importante evoluzione: la difesa biancorossa, dopo iniziali insicurezze e tentennamenti, ha saputo trovare una stabilità importante e i risultati sono ora sotto gli occhi di tutti. Tuttavia nel parco difensori a disposizioni di mister Mignani c’è chi ancora non è riuscito ad imporsi o, perlomeno, ad inserirsi al meglio. Dorval, Gigliotti e Bosisio sono ad oggi i ritardatari.

Dorval è giunto al Bari questa estate, dopo due eccellenti stagioni in Serie D con le maglie di Fasano e Cerignola. Sul terzino classe 2001 ci sono ottime aspettative, il ragazzo è ampiamente riconosciuto come un prospetto interessante e avrà certamente modo di dimostrarlo. L’ottimo avvio di Pucino ha forse privato Dorval di grosse chance di scendere in campo, tuttavia la squalifica del titolare può rappresentare per il francese un’importante occasione. Palla ora al giovane laterale, toccherà a lui sfruttare l’opportunità al meglio.

Discorso inverso, invece, per quanto riguarda Gigliotti. L’esperto difensore classe 1989 è reduce da una stagione in maglia biancorossa certamente importante, con tante presenze e tanti minuti in campo. L’età che avanza e una più larga competizione interna per il ruolo di centrale lo hanno allontanato dal campo, solo sedici minuti in campo per lui nel finale di partita contro l’Hellas Verona in Coppa Italia. La sua esperienza potrà essere utile nel corso del campionato, tuttavia Gigliotti sembra ora parecchio indietro nelle gerarchie di Mignani.

Questione analoga a quella di Dorval per Bosisio, anch’egli arrivato nel corso dell’ultima sessione di calciomercato. Cresciuto nel vivaio del Milan, il difensore ha mostrato in maglia rossonera numeri interessanti ma la sua esperienza al Bari stenta ancora a decollare. Due presenze a fronte però di soli cinque minuti in campo con la maglia biancorossa, la sua duttilità resta una risorsa in prospettiva.