Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Mignani garantisce. Spensieratezza ed esuberanza per battere il Pisa
sabato 3 dicembre 2022, 22:00In Primo Piano
di Claudio Mele
per Tuttobari.com

Mignani garantisce. Spensieratezza ed esuberanza per battere il Pisa

Una partita da vincere ad ogni costo. È questo l'imperativo categorico prima lanciato in settimana da Polito e quest'oggi ribadito a gran voce da Mignani. Il Bari vuole la vittoria domani contro il Pisa, avversario scomodissimo e, probabilmente, il peggior cliente che si potesse avere davanti in questo periodo. Servirà una prova di gran lunga superiore rispetto alle ultime uscite di Antenucci e compagni, che vengono da quattro pari consecutivi che hanno permesso di restare - in parte - agganciati al treno di vetta.

Un esame che passa da un atteggiamento in campo differente. "Prima magari pensavamo di meno ed eravamo più liberi, partivamo subito all'arrembaggio. Ora pensiamo di più e questo magari ti può frenare, siamo tutti meno sbarazzini ed esuberanti" il pensiero di Mignani. Ritrovare un Bari garibaldino è quindi una mission per lo staff tecnico, ben consapevole che la forza di questa squadra passa dalla spensieratezza dei suoi uomini migliori. E lo dimostra il fatto che dalla gara con l'Ascoli il Bari va costantemente sotto ed è poi costretto sempre a riequilibrare il risultato.

Ancora per una domenica i biancorossi devono rinunciare a Cheddira, impegnato lunedì col suo Marocco contro la Spagna. Un'assenza pesante, con Mignani che ha sottolineato come l'italo-marocchino sia unico in rosa per caratteristiche. Il piano tattico proporrà un Bari meno verticale e più corale, con Scheidler - ancora una volta difeso e protetto - terminale offensivo. A cucire il gioco dovrebbe esserci Botta, definito un valore aggiunto per spirito e abnegazione. A centrocampo tornerà Maita, per ricomporre quel trio di centrocampo con Maiello e Folo che tanto bene ha fatto finora. In difesa non si può rinunciare a Di Cesare, recuperato e pronto a fronteggiare bomber Torregrossa.

Sicuro assente della gara il colombiano Ceter, che questa settimana non si è allenato per effettuare delle visite di controllo all'estero. Test che hanno dato risposte positive e incoraggianti, con l'ex Pescara che dovrà dare il suo contributo da qui a gennaio. Il calciomercato, del resto, si avvicina.