Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / Esclusive
Generoso Rossi a TuttoBari: "Galletti da playoff: c'è il giusto mix. Polito e Mignani..."
martedì 29 novembre 2022, 22:00Esclusive
di Giovanni Gaudenzi
per Tuttobari.com

Generoso Rossi a TuttoBari: "Galletti da playoff: c'è il giusto mix. Polito e Mignani..."

Generoso Rossi, oggi quarantatreenne, è stato l’ultimo portiere arrivato a giocare in massima serie da prodotto delle giovanili del Bari. Furono 6 le sue presenze con questa maglia in A nel 2000, dopo una lunga trafila nel vivaio dei galletti, con le vittorie del Torneo di Viareggio nel 1997 e della Coppa Italia Primavera l’anno seguente.

La sua carriera si è sviluppata altrove, con 2 promozioni dalla B al massimo campionato, con Venezia e Lecce, e complessivamente 3 dalla C alla cadetteria, con le casacche di Savoia, Crotone e Gallipoli. Nel suo curriculum esperienze anche a Siena, in una compagine nella quale era capitano Mignani, oggi tecnico dei pugliesi, ed a Catania, dove è stato collega di reparto di Ciro Polito, adesso diesse del club dei De Laurentiis.

Intercettato in esclusiva dalla nostra redazione, l’ex estremo difensore ha elogiato il lavoro svolto sin qui in terra barese dai due suoi ex compagni: “Questo Bari sta facendo un buon campionato, e deve puntare ai playoff. Ha tutte le caratteristiche per riuscire a centrare la qualificazione agli spareggi, perché si tratta di una compagine costruita con il giusto mix tra giovani ed anziani, con giocatori esperti come Di Cesare ed Antenucci affiancati a giovani di talento come Cheddira e Caprile. Il primo sta disputando addirittura il Mondiale, e questo è da considerare un grande traguardo, raggiunto grazie a compagni e staff. Va dato atto alla società di aver lavorato bene, affidandosi a grandi conoscitori di calcio come Polito e Mignani.”