Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Lulić, la prima da titolare in biancorosso: l'errore iniziale e i complimenti di Iachini
mercoledì 28 febbraio 2024, 20:00In Primo Piano
di Alessio Bonavoglia
per Tuttobari.com

Lulić, la prima da titolare in biancorosso: l'errore iniziale e i complimenti di Iachini

Sono stati tanti i cambi di formazioni fatti da Iachini nella gara di ieri persa 2-0 contro il Catanzaro. Il Bari, infatti, è sceso in campo con il 3-4-2-1, con Matino in difesa, Pucino sulla fascia destra al posto di Dorval e Nasti punta al posto di Puscas. Visto l'infortunio di Maita, l'allenatore biancorosso ha anche cambiato qualcosa a centrocampo, inserendo, accanto a Benali, l'ex Frosinone Karlo Lulić.

Per il centrocampista croato si è trattato del primo match da titolare in maglia Bari. Da quando è arrivato, a gennaio, il classe '96 ha sempre giocato, ma sempre entrando dalla panchina, visto le sue condizioni non ottimali dopo un lungo periodo di inattività legato ad un infortunio al crociato subito circa un anno fa.

Dopo pochissimi secondi dall'inizio del match, Lulić ha avuto un' occasione ghiottissima per portare in vantaggio i suoi nella nebbia del Ceravolo: il suo destro dal limite dell'area piccola, però, ha colpito in pieno il portiere del Catanzaro, Fulignati. Da due passi avrebbe dovuto fare molto meglio: lo stesso centrocampista, nel post-partita, ha detto che il suo errore non l'avrebbe fatto dormire.

Iachini, però, ha speso buone parole per lui: "Lulić si è reso protagonista di una buona gara, a mio avviso. Si è inserito, ha fatto ciò che gli avevo chiesto, è arrivato anche alla conclusione in porta". Inoltre, il tecnico marchigiano ha anche sottolineato anche la componente fisica: "Lui è stato quasi un anno fuori dopo il crociato, non potevo chiedergli di più di ciò che ha fatto, anche come minutaggio". Da capire se il mister riproporrà dal primo minuto il centrocampista ex Frosinone anche nella prossima delicatissima sfida contro lo Spezia.