Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Benali: “Tifosi così nemmeno in A! Mediano? Non mi piaceva. Maiello e Nasti forti, paura di nessuno!"
lunedì 4 marzo 2024, 21:30In Primo Piano
di Luigi Arbore
per Tuttobari.com

Benali: “Tifosi così nemmeno in A! Mediano? Non mi piaceva. Maiello e Nasti forti, paura di nessuno!"

Ahmad Benali, da riserva di lusso a titolare inamovibile. L’ormai perno fondamentale del centrocampo biancorosso, è stato ospite in serata al Bianco e Rosso TB sport. Questo ill suo racconto sulla nuova vita calcistica da play.

“In passato è stato un ruolo dove mi sentivo limitato, perché mi piaceva andare in avanti, provare a cercare il gol o l’assist. Però ora dico la verità: mi sto trovando bene e mi piace molto”

Sull’ultima gara: “Ci aspettavamo uno Spezia più alto, ci tenevamo a vincere ma non ci siamo riusciti. Andare in svantaggio è brutto, non ce lo aspettavamo. Son contento per la reazione. Lo Spezia l’ha letta bene, dovevamo girare palla più veloce. Così si fa fatica ad aprirli, potevamo fare meglio”

L’approccio di Iachini e il modulo: “Il mister ci dice che il 3-5-2 può sembrare difensivo, ma possiamo portare tanti uomini dentro l’area e sfruttare l’ampiezza”.

Un pensiero anche per i tifosi biancorossi: “E’ impressionante, non ho mai visto una roba del genere, nemmeno in Serie A. Anche in trasferta ci sentiamo in casa.”. Per quanto riguarda la polemica di Bolzano circa un suo gestaccio alla curva, poi subito smentita: “Non mi sarei mai permesso”.

E ancora: “Dispiace, da giocatore vuoi portare gioia in una città come Bari. Una piazza incredibile, vedere meno entusiasmo dispiace. Tocca solo a noi, loro ci sono sempre stati.”

Il ruolo ha un fautore preciso: “Posso solo che parlar bene di mister Marino, prima di lui sembrava probabile la mia cessione e invece è arrivato il rinnovo. Ci tengo a ringraziarlo.” Su chi emulare per giocare da mediano: “Non ho un modello, sono innamorato del possesso palla. In questo momento mi piace il Bologna e sono tifoso del City”.

A tal proposito: ”Mi piacerebbe fare l’allenatore. L’allenatore può dare una grossa mano ai giocatori e valorizzarli. Io mi son trovato bene con allenatori che giocavano con il possesso palla, come Oddo e Stroppa.”

Verso il ritorno di Maiello: “Io e Rafa ci conosciamo bene, abbiamo giocato 1000 volte contro. Possiamo coesistere, mi piace giuocare con i giocatori forti.”

Stima anche per un altro compagno in particolare: “Vedo una squadra forte, io sono innamorato di Marco Nasti, penso possa fare una grande carriera.”

L’obiettivo finale e la prossima difficile prova con il Venezia: “Le ultime partite le squadre sotto iniziano a correre e tutti si giocano la vita. La B fa brutti scherzi. Il primo obiettivo è salvare la categoria, poi viene il resto. Venezia? Dobbiamo affrontarla senza paura, in B abbiamo visto che tutti possono vincere con tutti. Dobbiamo giocare con il giusto approccio, il Bari non deve avere paura di nessuno.”