Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Il mercato delle punte: è già toto nomi. Coda farebbe furore. Partipilo idealeTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 17:00In Primo Piano
di Davide Giangaspero
per Tuttobari.com

Il mercato delle punte: è già toto nomi. Coda farebbe furore. Partipilo ideale

Impazza già il mercato delle punte. Il Bari non sarà soltanto spettatore. Anzi. Il club biancorosso deve rifarsi il look davanti, dopo i numerosi addii che riguarderanno un reparto che non ha affatto brillato nell'ultima stagione. Come non citare ad esempio quel Puscas, arrivato a gennaio, e che senza alcun rimpianto tornerà al Genoa dopo l'infruttuoso prestito in biancorosso? Per non parlare di Diaw, mai protagonista, anche complici interminabili problemi fisici. Male in biancorosso pure i vari Aramu e Kallon: ma la lista, inutile rimarcare, è assai lunga.

Nelle ultime ore il Bari è stato dato per iscritto alla corsa per Coda. Un centravanti che non ha bisogno di presentazioni: la sua caparbietà sotto porta farebbe probabilmente furore dalle parti del San Nicola, facendo tremare gli spalti. Un altro nome che lusinga, anche per via dei trascorsi con lo stesso Longo, è Cerri: nome sicuramente di grido per la cadetteria, si è distinto per qualche buona prova pure in A, nell'Empoli - formato salvezza - di Davide Nicola.

E poi il possibile ritorno. Una pista amarcord, che piace: quella che porta a Partipilo sta scaldando parecchio. Del resto, l'attaccante è un prodotto della cantera, ma mai ha potuto far vedere le sue qualità al San Nicola. Lo ha fatto, eccome, altrove, togliendosi lo sfizio di vincere un campionato a Parma. Ora sarebbe un lusso. E al Bari il suo entusiasmo gioverebbe eccome. Eclettico, talentuoso, in ascesa: quella che porta all'ex Ternana sarebbe senz'altro una buona idea.