Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / benevento / In primo piano
ESCLUSIVA TB, Fontana: “Un tecnico è giudicato dai risultati, ma attenti ai danni che il Covid ha provocato anche negli atleti”TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 23 maggio 2022, 20:23In primo piano
di Claudio Donato
per Tuttobenevento.it

ESCLUSIVA TB, Fontana: “Un tecnico è giudicato dai risultati, ma attenti ai danni che il Covid ha provocato...

Abbiamo fatto una chiacchierata con Gaetano Fontana, ex calciatore del Napoli, ma anche tecnico di quella Juve Stabia dove, nel 2016-2017, Fabio Caserta è stato il suo vice.

Una stagione calcistica può essere condizionata da tanti elementi,che possono influire sul rendimento di un tecnico. Ecco le considerazioni di Gaetano ‘Jimmy’ Fontana. 

"Il Benevento è composto da calciatori di primissimo livello, un lusso per la categoria. Per esprimere un giudizio reale, però, bisogna vivere da vicino certe situazioni. Sono un uomo di campo e con certezza ti dico che le sorti di una squadra dipendono da tantissime cose, come può essere lo stato di forma di alcuni elementi. Un allenatore vive di risultati. Comprendo l’amarezza di dirigenza e tifosi, ma conosco anche Fabio, come uomo e professionista. Il primo a essere dispiaciuto per non aver raggiunto il risultato della promozione è lui. E' un tecnico che, nonostante la giovanissima carriera, ha ottenuto risultati positivi. 

Voglio farti l’esempio di Italiano, anche lui giovanissimo, che in poco tempo si è trovato ad allenare la Fiorentina perchè il campo gli ha dato ragione. Se i risultati non fossero stati positivi? Quindi, come vedi, siamo figli del risultato. Le critiche fanno parte della grande giostra del calcio. Fabio è un passionale e nel suo lavoro mette sempre fino all’ultima goccia di sudore. Purtroppo non sempre le cose vanno come uno si aspetta. In generale un allenatore è il primo ad auto-criticarsi centomila volte, perchè riesce a vedere cose che molte persone non vedono. E’ l’unico ad avere sentore di tutto perchè  vede ogni giorno i calciatori”.

Parlavi di condizionamenti nel corso di una stagione. Proprio il Covid è un elemento che non valutiamo adeguatamente?

“Hai tirato fuori un elemento importantissimo. Guarda, il Covid non è una cosa da trascurare. Mi preme fare una precisazione. Molti pensano che un atleta possa risolvere tutto in pochi giorni. Vi assicuro che non è così. Ho avuto calciatori con il Covid e li ho rivisti nel pieno della loro forma dopo tre mesi. Un periodo di tempo lunghissimo. Non è facile affrontare una stagione quando non hai la condizione ottimale di vari elementi. Attenzione a certi aspetti. Alla fine, poi, è giusto che una società analizzi tutti gli aspetti per trarre le proprie conclusioni”.