Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bologna / Serie A
Savoldi su Atalanta-Bologna: "Dea illeggibile, vedere il Bologna è bello"TUTTO mercato WEB
© foto di Balti Touati/PhotoViews
domenica 3 marzo 2024, 12:00Serie A
di Andrea Losapio

Savoldi su Atalanta-Bologna: "Dea illeggibile, vedere il Bologna è bello"

Giuseppe Savoldi, doppio ex di Atalanta e Bologna, ha parlato ai microfoni de La Gazzetta Sportiva giocando la sfida di questa sera che è valida per il quarto posto, in programma alle 18.

Sull'Atalanta.
“Della Dea mi piace il carattere, che è anche una peculiarità, che rende spesso “illeggibile” l’andamento della squadra. Mi spiego, a volte non capisci dove possa andare a parare, in alcuni casi parte male e poi ribalta le partite, in altre parte forte e dopo cala e subisce in maniera che prima pareva impensabile. Non sai come prenderla, e questo può essere un bene o un male. Una squadra caratterialmente difficile, ecco”.


Sul Bologna.
“Ha un gioco proprio definitivo e ben visibile, ha bellezza nel proporsi ma anche efficacia nel sapere concludere un’azione. Diciamo che tutti i giocatori sono coinvolti, come poi anche quelli di Gasperini, ma nel Bologna c’è un’armonia che la vedi e che sai cosa può portare, a differenza dell’Atalanta”.

Sulla definizione di Guardiola dell'Atalanta.
“Se per dentista si intende il senso del fastidio, beh allora affrontare il Bologna è come essere usciti dal dentista con la bocca aperta, col dente che ha ricevuto la giusta cura, con un sorriso grande così: perché vedere il Bologna, oggi come oggi, è bello”.