Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bologna / Serie A
Milan, per Zirkzee l'ostacolo è la maxi-commissione di Kia: Arsenal e Man United alla finestraTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 12 giugno 2024, 15:23Serie A
di Pierpaolo Matrone

Milan, per Zirkzee l'ostacolo è la maxi-commissione di Kia: Arsenal e Man United alla finestra

Il grande obiettivo per l'attacco del Milan è senza dubbio Joshua Zirkzee. Da settimane ormai la dirigenza rossonera è al lavoro per il centravanti che potrà essere acquistato versando, dal primo luglio in avanti, i 40 milioni di euro della clausola. Tuttavia le alte commissioni richieste dal suo agente Kia Joorabchian stanno frenando l'affare, anche perché storicamente il club di Via Aldo Rossi non è propenso a corrispondere cifre importanti agli agenti.

Il procuratore iraniano chiede 15 milioni per l’attaccante che potrà essere acquistato dal Bologna dal primo luglio pagando la clausola da 40 milioni. Per il Milan la richiesta è eccessiva, ma Kia finora non ha aperto a grossi sconti, anche perché nel frattempo sta ricevendo proposte per Zirkzee da parte di Arsenal e Manchester United, per non parlare dei contatti avuti con la Juventus a margine delle trattativa per Douglas Luiz, altro suo assistito. A scriverlo è l'edizione odierna di Tuttosport.


È chiaro che Kia si faccia forza di questi interessamenti e dunque bisognerà capire se il Milan, che sa di avere il gradimento di Zirkzee e ha un’intesa per un contratto da 4.5-5 milioni per cinque stagioni, andrà oltre i suoi principi etici, investendo una cifra per le commissioni mai sborsata, oppure se alla fine farà saltare il banco. Le alternative, dovesse sfumare questa pista, restano le stesse: Dovbyk del Girona in cima, poi Gimenez del Feyenoord, Guirassy dello Stoccarda e David del Lille.