Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / bologna / Serie A
Adani su Baggio: "Ha saputo unire più di tutti. E pensare che avrebbe dovuto smettere a 18 anni"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
venerdì 28 maggio 2021 21:42Serie A
di Tommaso Maschio

Adani su Baggio: "Ha saputo unire più di tutti. E pensare che avrebbe dovuto smettere a 18 anni"

Daniele Adani nel corso della diretta su Bobotv ha tessuto le lodi di Roberto Baggio: “Baggio inizia in una situazione che lo rende grande, iconico, quasi un eroe per la disavventura iniziale che ha dovuto affrontare. A Vicenza si rompe legamento e menisco contro il Rimini di Arrigo Sacchi, 220 punti di sutura che in quegli anni voleva dire smettere di giocare. La Fiorentina lo aspetta un anno e per quello è deluso quando lo cedono alla Juventus. E dopo quel periodo torna in campo ed è già il più grande, nessuno come lui è stato esportato all’estero nell’immaginario collettivo, è stato un’icona mondiale sia per le magie sul campo sia per le vicissitudini personali e il destino avverso. Baggio ha saputo far sognare la provincia, soprattutto a Bologna e Brescia, più che con le grandi. A Brescia era praticamente zoppo eppure la squadra si è salvata per quattro anni di fila. Anche Guardiola l’altro giorno ha detto che si faceva sempre trovare libero in campo. Per me è stato il più grande in Nazionale perché ha saputo unire più di tutti. Baggio è oltre il tempo, avrebbe fatto bene in ogni epoca, è il più grande numero 10 di sempre. Dopo di lui ci sono stati tantissimi giocatori fortissimi come Totti o Del Piero, ma Baggio è un dono del Signore perché avrebbe dovuto smettere a 18 anni. Nel 2002 rientrò dopo un altro infortunio incredibile, rientrando per fine campionato facendo qualcosa di impossibile per puntare all’ultimo Mondiale della sua carriera anche se poi Trapattoni non lo convocò".
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000