Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / cagliari / Ex rossoblù
Matteoli: "Italia, Barella troppo importante. Ma un giocatore non fa una squadra..."TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
domenica 23 giugno 2024, 21:45Ex rossoblù
di Vittorio Arba
per Tuttocagliari.net

Matteoli: "Italia, Barella troppo importante. Ma un giocatore non fa una squadra..."

Gianfranco Matteoli, ex centrocampista del Cagliari nonché ex responsabile del settore giovanile rossoblù, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva soffermandosi sul match decisivo di domani tra Italia e Croazia. Di seguito le sue parole, riprese da TuttoCagliari.net: "Penso che non ci sia molto tempo per riflettere sul pareggio con la Spagna. La squadra deve subito rialzarsi, poiché li attende una partita piuttosto rischiosa. È una partita contro grandi giocatori, che magari stanno attraversando un momento di difficoltà. Se però giocano bene, non sarà facile vincere. La nazionale sembra intenzionata a cambiare qualcosa. Barella è sicuramente un giocatore troppo importante per l'Italia.

Tuttavia, un singolo giocatore non può fare una squadra: è l'insieme che deve funzionare. La squadra deve disputare una partita di spessore, perché penso che uno o due giocatori non cambino molto a quei livelli. Dobbiamo trovare la giusta quadratura e i giocatori devono fare ognuno qualcosa in più, quei dieci metri in più per aiutare i compagni. Altrimenti diventa difficile, perché il calcio è sempre stato così: se tutti fanno qualcosina in più, si ottengono grandi risultati. I risultati si ottengono anche grazie a chi gioca meno e magari domani sarà in campo. Quindi è necessaria l'attenzione di tutti per giocare una partita gagliarda e ottenere un buon risultato".