HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » cagliari » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
A quanto deve vendere l'Inter Icardi?
  A 110 milioni, il valore della clausola
  Dopo l'ultima stagione, vale 70/80 milioni
  Il valore è crollato, basta un'offerta da 50 milioni

Nuova Champions - Francia, PSG pro. Gli altri contro, pure Macron

16.06.2019 13:46 di Gaetano Mocciaro    articolo letto 11677 volte
Nuova Champions - Francia, PSG pro. Gli altri contro, pure Macron
© foto di Insidefoto/Image Sport
La Ligue 1 francese è fra le più battagliere contro la riforma della Champions League. Basti pensare che si è esposto in prima persona niente meno che il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron che si è reso protagonista di un vero e proprio scontro con Aleksander Ceferin. Il campionato però da qualche anno a questa parte è già assegnato, non il massimo per la competitività. Non a caso il Paris Saint-Germain strizza l'occhio alla riforma.

FORMAT - 20 squadre, 38 partite con appendice playout-playoff per determinare una retrocessione.

RICAVI - Il dato per la stagione 2017-18 (mancano quelli di questa stagione) vede le 20 squadre incassare complessivamente 561,1 milioni. Si va dai 56,7 milioni del Paris Saint-Germain, club che ha incassato di più, ai 15,7 del Troyes ultimo. Diverse le discriminanti per la distribuzione: il 28% è equamente distribuito, il 23% è assegnato attraverso la classifica dell'ultima stagione, il 25% è dato dalla notorietà, ossia partite nel pacchetto "premium" trasmesse nelle ultime 5 stagioni, il 19% va a incentivare le società che hanno investito maggiormente nelle infrastrutture. La situazione nel quadriennio 2020-2024 cambierà: Mediapro, beIN Sports e Free si sono assicurati i diritti per una cifra complessiva di 4,6 miliardi di euro, pari a 1 miliardo e 150 milione a stagione da distribuire ai 20 club.

SODDISFAZIONE GENERALE - Il Paris Saint-Germain ha cannibalizzato il campionato ma guai a chi tocca la Ligue 1. Del resto, anche grazie ai parigini e a campioni del calibro di Mbappé e Neymar è stato strappato un contratto televisivo che farà felici le casse di tutti i club. E poi, a guardare bene, qualche sorpresa ci scappa anche: vedi Montpellier nel 2012 e Monaco nel 2017.

POSIZIONE SULLA RIFORMA CHAMPIONS - Se escludiamo il PSG è compatta contro la nuova Champions. Minacce di scioperi, fino ad arrivare a voler togliere la licenza ai club che vorranno partecipare all'eventuale Superlega, come sostiene il presidente della Federcalcio Noël Le Graët. Riavvolgendo il nastro la precedente riforma Champions di promuovere alla fase a gironi le prime 4 classificate dei campionati dei primi 4 posti nel ranking non è andata giù. La Francia al momento manda due squadre a gironi più una che va ai playoff, salvo una serie di fattori che possano liberare un posto, come in questa stagione. Di conseguenza, col PSG che ha già un posto prenotato c'è poco spazio per le altre. E un sistema Champions di 32 squadre, 24 delle quali già qualificate attraverso il torneo europeo toglierebbe ulteriore spazio. Il rischio è che exploit come quello recente del Lille, arrivato secondo in classifica, restino fini a sé stessi con un sistema così chiuso.

Record vittorie consecutive: 7
Lione (2000/01-2007/08)
Ultimi 10 anni
2010 - Marsiglia
2011 - Lille
2012 - Montpellier
2013 - Paris Saint-Germain
2014 - Paris Saint-Germain
2015 - Paris Saint-Germain
2016 - Paris Saint-Germain
2017 - Monaco
2018 - Paris Saint-Germain
2019 - Paris Saint-Germain

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Cagliari

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510