HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » championsleague » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Speciale Champions - Lione, ambiente caldo e tegola Depay

16.12.2019 10:23 di Michele Pavese    articolo letto 2680 volte
Speciale Champions - Lione, ambiente caldo e tegola Depay
Una festa in parte rovinata. Il Lione si è qualificato agli ottavi di Champions grazie alla rimonta sul Lipsia, ma nella mente di tutti rimarrà la clamorosa contestazione della tifoseria organizzata, che ha insultato a lungo la squadra di Garcia (subentrato in corso d'opera dopo la deludente parentesi targata Sylvinho), in particolare il difensore Marcelo. Un episodio che ha mandato su tutte le furie soprattutto Depay, venuto quasi alle mani con gli ultras. La sconfitta interna contro il Rennes ha fatto scivolare l'OL a sei punti dal terzo posto, l'ultimo utile per disputare la massima competizione europea. Ambiente caldo e risultati altalenanti: la prima parte di stagione non si può certo definire positiva. E due gravissimi infortuni costringeranno la società a effettuare movimenti nella prossima finestra di mercato.

Come è andata nel girone - Lipsia, Zenit e Benfica: sulla carta un Gruppo molto equilibrato, e così è stato fino all'ultimo secondo dell'ultima giornata, caratterizzata da tante emozioni: i francesi, sotto di due reti in casa contro il Lipsia al termine del primo tempo, sembravano spacciati, ma nella ripresa sono riusciti ad acciuffare un insperato pareggio e a staccare il pass per gli ottavi, complice la batosta subita dai russi a Lisbona.

La stella - Memphis Depay Dodici reti (e sedici assist) nella scorsa stagione, 14 in quella attuale. Dopo aver fallito il grande salto al Manchester United, a Lione è riuscito finalmente a mettere in mostra tutte le sue immense qualità. L'olandese ha trascinato la formazione francese in Champions, segnando in tutte le cinque partite disputate: un rendimento impressionante, che avrebbe potuto riportarlo sulla cresta dell'onda.. Poi è arrivato un tremendo infortunio, nella sfida persa ieri contro il Rennes: rottura del legamento crociato. Addio Europeo?

La rivelazione - Houssem Aouar Il gol del momentaneo 1-2 contro il Lipsia, oltre che esteticamente bellissimo (destro a giro alla Del Piero), è stato l'episodio che ha ridato energie e speranze al Lione, che poi è riuscito ad acciuffare quel punto utile per la qualificazione. Esterno, centrocampista centrale o trequartista, il classe 1998 fa della sua duttilità il pregio più grande e si sta prendendo la ribalta nell'anno che porta all'Europeo. Inamovibile nell'Under-21 dei Bleus, sarà difficile che venga preso in considerazione da Deschamps ma il futuro è suo.

L'undici tipo - Il 4-3-3 utilizzato da Sylvinho è stato sostituito dal 4-2-3-1 con cui Rudi Garcia sembra aver trovato un discreto equilibrio. In difesa e a centrocampo le scelte sono quasi sempre scontate, mentre davanti c'è più turnover: Cornet. Aouar, Terrier, Traoré, Reine-Adelaide (altra vittima della partita di ieri) si sono alternati, Depay e Dembelé sono i riferimenti fissi. Talento al potere: come al solito, il Lione investe bene sui giovani.

(4-2-3-1): Lopes; Dubois, Denayer, Andersen, Kone; Mendes, Tousart; Cornet; Depay; Aouar; Dembele.

Coefficiente di difficoltà - 2,5/5

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Championsleague

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510