Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fantacalcio / Chi Gioca & Chi No
Fantacalcio, LE CONFERENZE STAMPA DELLA 38° GIORNATATUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 21 maggio 2022, 14:00Chi Gioca & Chi No
di Redazione Tuttofantacalcio
per Tuttofantacalcio.it
fonte Gianni Rendina

Fantacalcio, LE CONFERENZE STAMPA DELLA 38° GIORNATA

Tutte le conferenze stampa delle 20 squadre di Serie A per la giornata di campionato

Tutte le conferenze stampa della 38° giornata di Serie A


BOLOGNA (vs Genoa)
Hai avuto il pensiero di schierare gli stessi 11? "Mah, non lo so, undici ci saranno. Però difficile che saranno gli stessi". Giocherà qualcuno della Primavera domani? "Domani Amey, Urbanski, Raimondo e Stivanello verranno con noi, la società li vuole in prima squadra la prossima stagione, poi non so quanto e se giocheranno". Da cosa si riparte per la prossima stagione? "Aebischer e Kasius stanno già facendo grossi passi in avanti per giocare titolari. Anche Theate, Hickey, Schouten, Svanberg.. la base c'è". C'è il rischio che Arnautovic vada via verso qualche piazza importante? "Potrebbe anche essere vero ma non lo so. Sicuramente è un giocatore importante per noi". 
Le parole di Soriano: "Non è stato bello non segnare, non l’ho vissuta bene, ma entravo per dare il contributo alla mia squadra al 100%. Mi dispiace soprattutto perché avrebbe aiutato la squadra. Futuro? Appena ci sarà il momento con la società troveremo l’accordo per proseguire assieme".

CAGLIARI (vs Venezia)
"Nandez sta bene, in queste partite contano sia la testa che le gambe". La difesa a tre o a quattro? "Entrambe le soluzioni mi sono piaciute, vedremo quella più adatta a questa partita". La settimana è stata giusta, ora siamo pronti e consapevoli di quel che dobbiamo fare". Come valuta Pereiro? Ha possibilità di essere protagonista domani? "È un giocatore importante con grandi qualità. Per me può fare una delle due punte o il trequartista".

EMPOLI (vs Atalanta)
Può essere un'opportunità per i giovani? "Domani metteremo al formazione che ci da più garanzie. Sono convocati Degli Innocenti, Fazzini e Baldanzi e se li utilizzeremo sarà per il bene comune della squadra, non per dare contentini". "Affronteremo una squadra che ha motivazioni diverse dalle nostre, alle quali dovremo rispondere". Il suo futuro sarà a Empoli? "Il gradimento sarebbe quello di lavorare insieme, non mancherà il tempo per confrontarci e lo faremo serenamente". "Fiamozzi non sarà con noi. Per La Mantia vale lo stesso discorso che dicevo prima, metteremo la formazione migliore".

FIORENTINA (vs Juventus)
Annullata la conferenza stampa di Italiano: era prevista per le 14.30. La società non ha comunicato il motivo dell'annullamento, ma solo la notizia e le scuse per questo cambiamento last minute.

GENOA (vs Bologna)
"Mi scuso con i tifosi per la retrocessione ma dobbiamo reagire". "Volevo chiarire che io sono al 100% dentro questo progetto. Ho tutta l'intenzione di continuare questo progetto col Genoa". Il Genoa in Serie B è condannato a vincere. C'è bisogno di una rivoluzione o c'è qualcosa da salvare? "Bisognerà naturalmente cambiare qualcosa, aumentando la qualità. Sarà molto importante in B avere quel mix non solo di giovani ma anche di esperienza che possano aiutare". "Domani abbiamo il dovere, di fronte ai nostri tifosi, di dare tutto e cercare di vincere questa partita. Non possiamo accettare di andare domani al 50%. Andranno in campo i giocatori che penserò che giocheranno per vincere la partita".

INTER (vs Sampdoria)
"Non dipende da noi, ma daremo il 120 per cento". "Abbiamo vinto due trofei, trovato gli ottavi di Champions e siamo qui a giocarci lo scudetto all'ultima giornata". Pare che Handanovic e Perisic possano restare? "Samir ha fatto molto bene, un giocatore fondamentale. Ivan ha fatto una stagione straordinaria e vorrei che restasse, prossima settimana con la società faremo un meeting". Correa può essere un titolare domani? "Tucu ha grandissime qualità, è un giocatore serio. Vedremo oggi in allenamento e poi farò le scelte migliori".

JUVENTUS (vs Fiorentina)
”Andremo tutti a Firenze a parte Danilo, Chiesa, De Sciglio. Gli altri sono tutti disponibili. Rientra McKennie che magari farà un pezzetto di partita”. "Domani credo che sarà una partita aperta con tanti gol". Che eredità lascia Chiellini al gruppo? “Un'eredità pesante perché è stato un giocatore straordinario e lo è tuttora perché domani gioca". Qual è la caratteristica migliore di Miretti? “L’affidabilità e le serenità con cui gioca le partite. Se mi ha stupito? Sì perché è un 2003 e gioca con la serenità di un veterano”.

MILAN (vs Sassuolo)
Avrebbe firmato per una situazione così ad agosto? "Siamo stati i migliori fino ad oggi ma bisogna esserlo anche domani. E' stata una settimina di serenità e di attenzione". "La nostra forza è di interpretare ogni singola partita con dei concetti forti, ma ogni partita ha la sua storia". Ibrahimovic ci tiene a essere protagonista domani? "Tantissimo, come tutti noi. Stiamo vivendo un momento importante. Domani si chiuderà un campionato, tra il vincere e il non vincere ora c'è differenza. Zlatan ha portato mentalità, qualità, è sopra a tutti per intelligenza calcistica. È un punto di riferimento ed è stato determinante nella crescita della squadra". Il 5-0 di Bergamo è stato l'inizio di tutto? "Da quella partita lì io ho capito tante cose, i giocatori hanno capito tante cose, la dirigenza ha aiutato con gli arrivi di Ibrahimovic e Kjaer. Da lì siamo partiti con una continuità ed energia diversa rispetto a prima". Pensi di far giocare Rebic domani? "Schiererò la formazione adatta per iniziare la partita e avrò i giocatori per cambiarla".

NAPOLI (vs Spezia)
"Squadra a fine ciclo, ci rinnoveremo. Avremo bisogno di integrazioni di qualità di proporzioni uguali alle eventuali partenze". “Per me Koulibaly è un calciatore incedibile. È un calciatore diventato leader negli anni. Sono convinto che la società sa bene il valore di Kalidou e si fa il gioco delle parti. Spero ci sia la possibilità di trovare un punto d'incontro”. “Il Capitano domani sarà Ghoulam, Insigne non partirà dal primo minuto”. “Rinnovo i complimenti a Lorenzo Insigne per la professionalità e la disponibilità dimostrata in questi mesi”. “Mario Rui ha dimostrato grande qualità e professionalità. Ha dimostrato di essere allenatore di se stesso giocando un gran numero di partite”. "Ultimamente ha giocato spesso titolare Mertens, farlo giocare con Osimhen e Anguissa in campo è diverso da farli giocare senza Anguissa. Per allargare un po' il discorso". Mertens ed Ospina, in scadenza, continueranno la sua avventura a Napoli? Tecnicamente la storia parla poi per Mertens, anche quest'anno è stato importantissimo, e si vede quando c'è in campo lui. Lo stesso per Ospina, hanno un'esperienza da trasferire anche quando non parlano. La società farà queste valutazioni". Sul mercato "Succederà poco anche quest'anno in termini di mercato in generale, contano le tempistiche, gli anni di contratto, le cifre, bisognerebbe farlo singolarmente ma non sono adatto e lì c'è Giuntoli che sa farlo benissimo, oltre al presidente. Sono discorsi che verranno fuori giorno dopo giorno". Formazione? Ve ne do 5: Ghoulam, Zanoli, Petagna, Zielinski, Meret".

ROMA (vs Torino)
"Mkhitaryan ha avuto l'infortunio con il Leicester, ci vuole tempo. Non ha fatto un allenamento con la squadra: nessuna possibilità per venerdì, poche per la finale. Zaniolo poche per venerdì, un po' di più per mercoledì. Smalling è infortunato, è in dubbio per la finale. Karsdorp tra i quattro è quello messo meglio". "Dopo questi anni vediamo che progetto sarà. Voglio rimanere qui i prossimi due anni, sicuramente".

SALERNITANA (vs Udinese)
"Tifosi, date anche voi tutto quello che avete per scrivere la storia con noi". "Per arrivare sin qui abbiamo affrontato rischi incredibili, in fondo poteva finire ancor prima di iniziare. Timori e paure ci hanno accompagnato in questo tipo di percorso". Ederson out, Bohinen sta meglio. Potremmo aspettarci sorprese? "Non parlerei di sorprese. Noi ci prepariamo durante la settimana". "Abbiamo preparato diverse situazioni, domattina avremo una verifica ulteriore. Sepe non ci sarà, toccherà a Belec".

SAMPDORIA (vs Inter)
"In questo club e in questa città io sono a mio agio". "Mi aspetto una partita difficile contro una squadra non forte ma fortissima". "Quagliarella l'ho considerato sempre un giocatore forte e avevo l'obbligo e il dovere ma anche la convinzione di recuperarlo al 100% per le sorti della salvezza della Samp. Commetterebbe un errore se volesse continuare a giocare non essendone in grado. Invece sta bene, sta bene fisicamente e mentalmente". Domani ci potrà essere la possibilità per chi ha giocato meno? "In fine di massima riproporre le formazioni che sono state nell’ultima settimana. Ne ho il dovere. Dare il minutaglie importante o la soddisfazione per il comportamento che hanno avuto".

SASSUOLO (vs Milan)
Non ci sarà la conferenza di Dionisi. Le parole di Magnanelli "Fantastico percorso iniziato tantissimi anni fa, sono qui a chiudere calcisticamente parlando. Sapete che legame ho con la città, con tutti coloro che lavorano nel Sassuolo. La società mi ha proposto qualcosa di bello, insieme al mister, e per me questo è una grandissima soddisfazione. Grazie a tutti! A chi mi è stato vicino e mi ha permesso di fare una determinata carriera".

SPEZIA (vs Napoli)
Salvi a 90' dalla fine, una soddisfazione molto grande? “Sicuramente. La soddisfazione è enorme, un momento bellissimo da vivere e da godere per stare insieme". "Ho avuto il privilegio di avere un gruppo di ragazzi che hanno voglia, entusiasmo, fame di arrivare all’obiettivo comune. Sono scelte fatte, ma seguire le intuizioni è bellissimo". "Non ho ancora avuto modo di pensare al mio futuro". "Chi giocherà lo farà per merito del lavoro fatto in allenamento, questo è quello che faremo”.

TORINO (vs Roma)
"Ci sono delle problematiche, ma mi aspetto una grande partita". Come gestirà Brekalo? "Lo so da due mesi che vuole fare un'altra esperienza. Gli dico un grande grazie, è stato un professionista e ha sempre lavorato bene. Ha dato tanto, poi ognuno fa le sue scelte. Se gioca un altro, sarà per scelta tecnica". C'è qualcun altro che non vuole rimanere? "Abbiamo tanti enigmi, è perché abbiamo tanti prestiti".  La rivedremo a luglio? "Penso di sì. Poi dipende da cosa vuole fare la società". Ha recuperato Vojvoda? "Ci proveremo ancora, ma la vedo dura". "In porta gioca Berisha, in attacco devo scegliere tra Seck e Praet". Domani cosa farà Belotti? "Non lo sappiamo...Dovrebbe darci una risposta dopo la partita". "Mandragora non è nostro e non abbiamo il diritto: c'era l'obbligo ma non ha raggiunto le presenze, ora si vedrà tutto".

UDINESE (vs Salernitana)
"Indubbiamente sarà una cornice infuocata che alzerà il livello di adrenalina”. "Pussetto e Pablo Marì sono usciti molto acciaccati dall’ultima partita hanno saltato diversi allenamenti. Saranno sicuramente della partita, proveremo domani per valutare se lo saranno dal primo minuto o in corsa”. "Domani ci sarà in campo la formazioni migliore per garantire il raggiungimento del nostro obiettivo".

VENEZIA (vs Cagliari)
"L’obiettivo è evitare l’ultimo posto, ci siamo dati questo obiettivo". "Ebuehi è ancora acciaccato, non ci sarà, si è fermato anche Aramu per un fastidio muscolare da rivalutare, così come non ci saranno Nsame (si sposa) ed Henry (per decisione del club), più gli squalificati".