Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / fiorentina / News
PAGANIN, Milenkovic gran marcatore. Biraghi...
venerdì 25 settembre 2020 16:15News
di Redazione FV
per Firenzeviola.it
fonte Lady Radio

PAGANIN, Milenkovic gran marcatore. Biraghi...

Alla vigilia della sfida di San Siro tra Inter e Fiorentina, ha parlato Massimo Paganin. L'ex difensore dell'Inter ha un passato anche a Firenze, visto che da lì (dai due anni di giovanili a fine anni '80) è partita la sua carriera, il cui apice sono senza dubbio i quattro anni in nerazzurro (dal 1993 al 1997). Ecco la sua analisi sul momento dei viola e sulla sfida di domani:

In vista della gara di domani ed in generale, come vede questa nuova Fiorentina?
"La Fiorentina con il Torino ha fatto bene, e ha giocatori che si conoscono già bene. Ultimamente hanno fatto molto bene dietro, non è un caso sia la miglior difesa post-lockdown. La proprietà ha deciso di tenere i giocatori più importanti e questo è un aiuto in più per l'inizio della stagione. Li vedo cresciuti rispetto allo scorso anno, rispetto al Torino li ho visti per esempio molto avanti, e in campo non c'era neanche Amrabat. La Fiorentina comincia ad avere una rosa di qualità, soprattutto a centrocampo. Una squadra cresciuta, che secondo me riparte con buone prospettive e sarà sicuramente ostica da affrontare per tutti, ad iniziare dall'Inter".

Da ex-difensore, un giudizio su Milenkovic: può essere la stagione della consacrazione?
"È cresciuto tantissimo negli ultimi anni. Credo che renda meglio in una difesa a 3 perché lo vedo più marcatore, stare a contatto fisico con l'attaccante lo esalta, è molto bravo di testa e la sua fase difensiva è davvero intensa. L'esperienza di Pezzella accanto è stata fondamentale per la sua crescita. Forse il suo problema è che non ha ancora imparato a gestire alcune situazioni di campo e soprattutto i cartellini facili: mi viene da paragonarlo a Barella, ancora sono un pò troppo irruenti ma questo verrà aggiustato con la maturazione".

Il duello tra il serbo e Belotti dell'ultima partita ha ricordato scontri d'altri tempi: come è cambiato invece il modo di marcare rispetto a quando giocava lei?
"Il vantaggio per gli attaccanti ad oggi è oggettivamente enorme: i difensori sono limitati dai mille occhi su di loro, non possono allargare il braccio che gli avversari accentuano subito il contatto. Il calcio però è uno sport di contatto, ed un duello fisico come quello di sabato fa parte della bellezza di questo sport".

Tornando alla gara di domani: la sfida si deciderà sulle fasce, sopratutto col duello Biraghi-Hakimi.
"Sì senza dubbio, anche per Chiesa dall'altra parte, aldilà se giocherà Perisic o Young, sarà una gara complicata. Entrambe le squadre si schierano con un 3-5-2 in partenza, i due moduli speculari creeranno diversi duelli interessanti. Per quanto riguarda Biraghi, è tornato a Firenze dopo un'annata in cui è maturato molto, ha giocato partite importanti ed è stato anche decisivo".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000