Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
AL MOMENTO GIUSTO E' TORNATO JACK. IN TESTA LE COPPE E POI GLI EUROPEITUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 28 febbraio 2024, 00:00Notizie di FV
di Lorenzo Marucci
per Firenzeviola.it

AL MOMENTO GIUSTO E' TORNATO JACK. IN TESTA LE COPPE E POI GLI EUROPEI

Di nuovo carico, combattivo e decisivo. La vittoria contro la Lazio è stata anche nel segno di Bonaventura. Jack è tornato e non solo per il gol, il settimo in campionato, che ha portato tre punti e rilanciato i viola in classifica. Si è rivisto infatti quel giocatore capace di regalare una prestazione a tutto tondo, piena di particolari incoraggianti, caratterizzata da inserimenti, conclusioni, assist e persino ripiegamenti difensivi (nel finale anche alla bandierina). Per la Fiorentina è un'altra ottima notizia in vista degli ultimi tre intensi mesi della stagione in cui vuole essere protagonista per la risalita in classifica e per provare ad alzare una coppa.

LA QUALITA' - Serve il miglior Bonaventura, il trascinatore che fino a fine dicembre ha fatto la differenza con l'imprevedibilità e la classe, con il lancio illuminante (ad esempio quello per Quarta contro l'Udinese in trasferta) o per i gol pesanti come quello contro il Bologna in campionato a Firenze. Anche quella volta, come lunedì sera, c'era da reagire perché la Fiorentina arrivava da tre sconfitte consecutive. Era necessario un segnale forte da parte della squadra e fu proprio Jack a suonare la carica con un'autentica magia dall'interno dell'area di rigore e risultando poi uno dei migliori. Adesso ha ritrovato il gol che in campionato per lui mancava dal tre dicembre, dalla sfida interna contro la Salernitana. 

LA CONDIZIONE - L'ultimo mese e mezzo non è stato semplice, Bonaventura ha dovuto fare i conti con una fastidiosa tallonite ma anche con la questione contrattuale e l'ipotesi di un addio a fine gennaio, visto l'interessamento della Juventus. Voci, illazioni, discussioni che evidentemente non gli hanno giovato. Qualche prestazione sotto tono lo ha fatto innervosire e finire anche in panchina, ma se la Fiorentina mette la qualità al centro del...villaggio Bonaventura non può restar fuori. Italiano lo ha rivisto negli ultimi tempi libero nella mente e pimpante, con una condizione fisica apprezzabile. Jack lunedì sera è stato tatticamente utile ma anche efficace, con i cambi di passo e i suoi inserimenti, uno dei suoi tratti distintivi, proprio perchè ora è di nuovo tirato a lucido. Ed ha colpito anche quell'esultanza con cui probabilmente ha sfogato la rabbia e la tensione delle ultime settimane.

GLI OBIETTIVI - La vittoria contro la Lazio dunque ha rilanciato la Fiorentina ma molto probalmente anche Bonaventura che lunedì sera ha fornito un'altra conferma di tutti i ruoli che può ricoprire. Accanto ad Arthur ma anche, come ha sempre fatto, da trequartista. E all'occorrenza esterno alto. In qualche partita, in emergenza, potrebbe perfino essere anche il regista della squadra. Di sicuro Bonaventura sembra essere tornato in forma al momento giusto, proprio quando serve spingere pure per realizzare il sogno Europei. Spalletti lo tiene in grande considerazione e se ritroverà continuità in Germania con gli azzurri ci sarà anche lui.